Serata swing a villa Pagoda con gli Zenaswingers

Dal Sol Levante agli Stati Uniti, nel segno del jazz e di danze sfrenate. Venerdì 20 settembre, dalle 19 alle 24, gli Zenaswingers riportano la magia degli anni Trenta a Villa Pagoda a Nervi (via Capolungo 15), con balli swing sulle note di Max Vigilante e ZenaStompers.

Una serata aperta a tutti i ballerini e agli amanti della musica swing, con la Sala Parchi del Ristorante Paganini trasformata per l’occasione nella pista di un jazz club. Lindy Hop, Balboa, Boogie Woogie: grande protagonista sarà la musica swing con i suoi balli acrobatici, grazie alle esibizioni e animazioni dei ballerini del collettivo Zenaswingers a coinvolgere il pubblico in una location dal fascino unico. «Quest’iniziativa è il primo vero assaggio della nostra stagione autunnale – racconta Christian Sangermano, direttore artistico di Villa Pagoda – che abbina divertimento e cultura alla voglia di aprire uno spazio così bello alla città». Tra cocktail, stuzzichini e un primo piatto sotto la supervisione dello chef  Giuseppe Gentile, i partecipanti si potranno scatenare sulla musica di Max Vigilante e Zena Stompers. «A breve sveleremo il calendario autunnale – prosegue – ma possiamo già anticipare che  nei prossimi mesi ospiteremo jazzisti di calibro nazionale  e inaugureremo un format innovativo, che  sposerà comicità e sapori all’insegna della genovesità».

In uno stile che ruba il fascino alle caratteristiche costruzioni cinesi,  Villa Pagoda è una location suggestiva nata a fine Settecento e dai tratti tipicamente orientali. «A commissionarla fu un ricco mercante genovese – racconta Christian Sangermano - che, in questo modo, sperava di  placare la nostalgia di casa della ragazza orientale della quale era invaghito. Ed è un altro grande viaggiatore a ispirare il mood della struttura e del ristorante, intitolato a  Niccolò Paganini e vera e propria perla all'interno di Villa Pagoda». Il  leggendario musicista genovese tornava spesso a Nervi per far visita all'amico e avvocato Luigi Guglielmo Germi, e incarna a pieno lo spirito di Villa Pagoda e del  Ristorante Paganini, che accolgono quotidianamente viaggiatori da tutto il mondo offrendo  cultura e musica. Un albergo e una location per eventi versatile e incantevole, che trasporta indietro nel tempo dall’  atmosfera  magica creata da pareti, pavimenti e arredi  ispirati al Sol Levante. «É uno spazio che stiamo aprendo sempre più alla città - conclude - in modo che, oltre ai turisti,  anche i liguri ne possano godere le bellezze».

La serata Swing a Villa Pagoda comincia alle 19. Il biglietto d’ingresso, comprensivo di un aperitivo e di un primo piatto, costa 20€. Ingresso dopo cena a 12€. Prenotazione obbligatoria da effettuare a info@zenaswingers.it o al 3497066009 o al 0103726161. Villa Pagoda dispone inoltre di un parcheggio gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "Tre tenori in concerto: omaggio a Luciano Pavarotti", spettacolo di beneficenza dei Lions

    • 25 novembre 2019
    • Teatro Modena
  • PFM canta De André - Anniversary: il concerto a 40 anni dall'ultimo live insieme

    • 10 dicembre 2019
    • Teatro Carlo Felice
  • Serata vintage al Count Basie: Hot Swing Might: Balboa meets Basie Lindy Plotterz

    • solo domani
    • Gratis
    • 15 novembre 2019
    • Count Basie Jazz Club

I più visti

  • Mostra di Banksy a Genova: "War, Capitalism & Liberty"

    • dal 22 novembre 2019 al 20 marzo 2020
    • Palazzo Ducale
  • Domenica i genovesi entrano gratis nei Musei della città

    • Gratis
    • dal 10 giugno 2018 al 29 dicembre 2019
  • Cinepassioni, storie di immagini e collezionismo alla Loggia della Mercanzia

    • dal 13 aprile 2017 al 31 gennaio 2020
    • Loggia della Mercanzia
  • La ruota panoramica torna a calata Gadda, e i genovesi pagano la metà per l'inaugurazione

    • dal 10 novembre 2018 al 3 maggio 2020
    • Porto Antico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento