Nordic Tales a Villa Duchessa di Galliera: sport e mindfulness per persone con sclerosi multipla

Arriva anche a Genova la manifestazione per il benessere del corpo e della solidarietà.

Si tratta di un’attività sportiva per favorire il benessere psico-fisico delle persone con sclerosi multipla attraverso la pratica del nordic walking, e potrà essere sperimentata nel bellissimo del parco della Villa Duchessa di Galliera di Voltri.

Questa edizione 2018 dell’iniziativa promossa da Sanofi Genzyme, si svolge con il patrocinio di AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, e della Scuola Italiana Nordic Walking, in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia genetica e Scienze materno-infantili dell’Università degli Studi di Genova, del Comune di Genova.

aL’appuntamento con la giornata genovese di Nordic Tales è fissato sabato 16 giugno, alle ore 10 al Parco Villa Duchessa di Galliera di Voltri a Genova, presso il Giardino all’Italiana. L’iniziativa è gratuita, aperta a tutti, e vuole essere un momento di aggregazione tra persone con sclerosi multipla, caregiver, medici, appassionati di nordic walking o mindfulness e chiunque voglia partecipare.

Le adesioni possono essere comunicate alla dottoressa Elisabetta Capello, al centrosm@unige.it; informazioni e istruzioni sono sulla pagina Facebook dell’iniziativa www.facebook.com/NordicTalesSM/

È anche possibile seguire e commentare l’iniziativa su Twitter con l’hashtag #NordicTales. Per informazioni e iscrizioni scrivere a: nordic.tales@argonhealthcare.com

Novità di quest’anno è la mindfulness, una pratica dalle antiche origini orientali che aiuta a calmare la mente e a focalizzarsi sul tempo presente, con effetti benefici su stress, forza di volontà, motivazione.

«Diagnosi e intervento terapeutico sempre più precoci fanno sì che vivere con la sclerosi multipla oggi possa significare una gestione normale e libera della quotidianità - commenta Elisabetta Capello, Dipartimento di Scienze Neurologiche, Ospedale Policlinico S. Martino di Genova -. Per supportare questo percorso, è importante anche far conoscere discipline sportive adatte, come il nordic walking, che non solo rafforza la muscolatura, ma favorisce anche la socialità. Ancora meglio se accompagnato da tecniche che migliorano la consapevolezza di sé, aiutando a ridurre lo stress. Nordic walking e mindfullness sono due tecniche semplici per riappropriarci di noi stessi e auspico che quello che sabato realizzeremo per la prima volta a Genova per nostri pazienti diventi stimolo di autocoscienza e autoconoscenza. Spero che questa bellissima esperienza possa essere condivisa da tanti. Mi auguro di vedere tante persone, e poi nel pomeriggio ci sarà un gradevolissimo fuori programma».

«La mindfulness è una disciplina che permette di migliorare il proprio stato di benessere psico-fisico grazie a un impegno costante di allenamento della consapevolezza - afferma Andrea Colombo, Psicologo e fondatore dello Studio MenteCorpo, partner di Nordic Tales 2018 -. Pensiamo che l’abbinamento di mindfulness e nordic walking possa essere un valore aggiunto per le persone con sclerosi multipla, patologia fortemente correlata allo stress. Per questo abbiamo creato un programma specifico per aiutare chi parteciperà a praticare la mindfulness con continuità, rendendola parte essenziale di uno stile di vita salutare».

Durante le tappe dell’edizione 2018, i partecipanti potranno apprendere e mettere subito in pratica alcuni esercizi utili a riportare la calma tra i pensieri, essere presenti e consapevoli a se stessi, e anche mantenere la costanza nella pratica sportiva: piano fisico e mentale si alimentano reciprocamente e possono creare quelle sinergie che aiutano a migliorare la qualità di vita.

Numerosi sono i benefici del nordic walking per le persone con sclerosi multipla, grazie al coinvolgimento attivo ma dolce di oltre il 90% della muscolatura e all’utilizzo dei bastoncini, che accompagnano i movimenti e favoriscono l’equilibrio.

L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) è stata fondata nel 1968 per rappresentare i diritti e le speranze delle persone con sclerosi multipla. In cinquant’anni di attività, l’Associazione è cresciuta, diventando una delle più importanti realtà nel panorama del non profit italiano. Dal 1998 AISM è Onlus: nello stesso anno l’Associazione ha affidato il compito di promuovere, indirizzare e finanziare la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla alla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), anch’essa ONLUS, che oggi finanzia il 70% della ricerca svolta in Italia.

Dal 1977 è attiva la Sezione Provinciale di Milano, istituita da alcune persone attente ai problemi legati alla sclerosi multipla, volontari che credevano nel valore della solidarietà. Nello specifico AISM Milano organizza e gestisce i seguenti servizi: supporto e promozione all’autonomia, supporto al ricovero ospedaliero, supporto psicologico, consulenza sociale, disbrigo delle pratiche, segretariato sociale e rilevazione dei bisogni, aiuto economico indiretto e trasporto.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sport, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ripartono le escursioni alla scoperta dei cavalli in libertà del Parco dell'Aveto

    • dal 31 maggio al 27 dicembre 2020
  • “Il contagio dell’arte”, mostra virtuale della galleria genovese Divulgarti

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 31 luglio 2020
    • Divulgarti
  • Forest Bathing (con le misure di sicurezza) nella foresta del Monte Penna

    • solo oggi
    • 31 maggio 2020
    • Ritrovo al Rifugio Casermette del Monte Penna
  • Edoardo Sanguineti 2010-2020: a 10 anni dalla morte le iniziative online per ricordarlo

    • Gratis
    • dal 8 maggio al 10 giugno 2020
    • Internet
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento