Maurizio Renda & the Ocia Band Live Soul Note

Il 17 gennaio si terrà una buona occasione per una serata all'insegna del buon Rock & Blues con Maurizio Renda & The Ocia Band in uno dei locali di Genova dove si può ancora ascoltare buona musica e godere dei loro aperitivi, vini e ottimi piatti.

Nasce nel 2014 la collaborazione tra Maurizio Renda (già chitarrista della Big Fat Mama) e la Ocia Band:
alla voce Giovanna Piske, alle tastiere Luca Terzolo e alla chitarra Maurizio Renda, mentre alla sezione ritmica Maurizio Auletta (batteria) e Simone Brezzi (basso). Una collaborazione che fonde le diverse provenienze musicali dei musicisti in un suono che si rifà alle sonorità tipiche degli anni '70, nel quale confluiscono stili musicali che vanno dal Rock Blues alle ballate, dal Rock'n'Roll al Soul;

Questi ingredienti danno vita ad un clima live molto coinvolgente nel quale vengono proposti brani che amalgamano i componenti della band in un sound personale e compatto di sicuro coinvolgimento.

Per info e prenotazioni: +39 328 709 5013 - Maurizio Renda & The Ocia Band

Maurizio Renda: chi è

Maurizio Renda, chitarrista, nasce a Genova nel 1957; inizia a suonare all’età di undici anni ascoltando i grandi maestri del rock e del blues degli anni ’70 e dopo diverse esperienze musicali, nel 1983, entra a far parte della “Big Fat Mama”.

Con loro incide tre LP, prodotti dai fratelli Mangora: “Good Man Feelin’ Bad”, “West of Where”, “Let us…live” (1989 doppio live con la partecipazione della cantante Zora Young) i quali ottengono, dalla critica specializzata, ottimi consensi.

Numerose le partecipazioni a festival e manifestazioni nazionali fra i quali:

Milano Blues Festival - apertura del concerto di Johnny Winter
Nave Blues Festival
Torrita Blues Festival
Rock Targato Italia trasmesso da Italia 1
Sanremo Blues trasmesso da RAI 1
apertura al concerto di Albert Collins and the Icebreackers al Courmayeur Blues Festival
apertura dei concerti di B.B.KING e BLUES BROTHERS BAND al Live Genova 2004.
Sempre con Big Fat Mama incide altri due CD intitolati rispettivamente: "Goin Back Home" del 2002 e "Twenty Five Years Old" del 2004, inciso per festeggiare i 25 anni di attività e prodotto e distribuito dalla LM Record di Luigi Mazzesi.
Ha collaborato con : Louisiana Reed, Eddie C. Campbell, Johnny Mars (tourne italiana), Zora Young, Fabio Treves, Paolo Bonfanti;
ha inoltre aperto, sempre con Big Fat Mama, i concerti per:
Screamin’ Jay Hawkins, Clifton Chenier Jr., Jimmy Rogers, John Jakson, Honeboy Edwards, Legendary Blues Band, , Herbie Goins e Omar & the Magic Rooster, Andy J Forest e Shemekia Copeland al Delta Blues Festival di Rovigo.
Nel 2008 registra con la “Old Habits Band” il primo cd della band intitolato “Hard To Break” che riscuote buoni consensi dalla stampa specializzata.
Dal 2014 collabora con The Ocia Band e con loro ha registrato “Around the blues” primo lavoro discografico del gruppo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Gli Ex-Otago in concerto all'RDS Stadium: «Vogliamo regalarvi uno splendido ricordo»

    • 15 febbraio 2020
    • RDS Stadium
  • I Banco del Mutuo Soccorso in concerto al Politeama

    • 5 febbraio 2020
    • Politeama Genovese
  • Ad Metalla live al B-Club di Savignone

    • da domani
    • Gratis
    • dal 17 al 18 gennaio 2020
    • B-Club

I più visti

  • Mostra di Banksy a Genova: "War, Capitalism & Liberty"

    • dal 22 novembre 2019 al 20 marzo 2020
    • Palazzo Ducale
  • Torna l'Hogwarts Express, il treno di Harry Potter: l'appuntamento di gennaio 2020

    • dal 18 al 19 gennaio 2020
    • Stazione del Trenino di Casella
  • Cinepassioni, storie di immagini e collezionismo alla Loggia della Mercanzia

    • dal 13 aprile 2017 al 31 gennaio 2020
    • Loggia della Mercanzia
  • La ruota panoramica torna a calata Gadda, e i genovesi pagano la metà per l'inaugurazione

    • dal 10 novembre 2018 al 3 maggio 2020
    • Porto Antico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento