Un weekend di festa al Castello di San Cipriano

Un week end di festa a Serra Riccò, da venerdì 8 a domenica 10 giugno, per “Invito al Castello”, la manifestazione giunta alla sua quarta edizione, nata per promuovere il territorio attraverso la valorizzare delle eccellenze artistiche e storiche, la condivisione di percorsi formativi di natura sportiva o musicale, la proposta dei prodotti delle attività agricole ed artigianali locali.

Tante sono le novità grazie all'entusiasmo dell'assessore alla cultura, allo sport ed all’ambiente Marco Torre a partire dalla Festa dello Sport che unisce per la prima volta esibizioni, agonismo e riflessione.

Venerdì: Mundialito e Bike Park

La kermesse inizia con un evento dedicato ai più piccoli: il Mundialito. Si tratta di un torneo di calcio riservato a bambini di età compresa tra i 5 ed i 12 anni che tramite sorteggio formeranno squadre che scenderanno sul campo di calcio parrocchiale di San Cipriano in un clima di allegria. La sera verrà inaugurato il Bike Park presso l’area Poggio, un sito attrezzato completamente rinnovato.

Sabato: mercatino, Festa della Musica e street food medievale

Sabato mattina le attività si spostano al Castello di San Cipriano dove si potrà visitare il mercatino ed ascoltare giovani interpreti alle prese con la Festa della Musica organizzata dalla banda della società operaia cattolica N. S. della Guardia di Genova Pontedecimo.

Oltre 500 bambini si daranno appuntamento per il momento conclusivo del corso di alfabetizzazione musicale tenuto nella scuola primaria. Testimonial dell’evento sarà Chiara Obinu, giovane flautista dell’organico bandistico che nei giorni scorsi ha ottenuto il primo posto assoluto per gli strumenti a fiato nel Concorso Musicale Nazionale “Virginia Centurione” nella sezione scuola secondaria di primo grado.

Durante la mattinata si conosceranno i vincitori del Concorso “Suona in Banda” riservato agli alunni delle classi IV e V della scuola primaria. Chi vorrà fermarsi al castello potrà pranzare nel parco dove nel pomeriggio è in programma la Festa dello Sport con l’intervento del Consiglio Comunale dei ragazzi. Si esibiranno i giovani sportivi impegnati nelle discipline praticate
a Serra Riccò alternandosi con gli interventi delle pubbliche assistenze che testimonieranno l’impegno costante a favore dei cittadini e proporranno una dimostrazione delle tecniche utili per il pronto soccorso traumatologico.

La sera Street Food medievale prima di fare un salto negli anni ’70 per Sanci’s Dance, la festa da ballo all’insegna delle hit della discomusic. Alle 20.30 Music Village in concerto ed alle 21.30 dj Rokko. Si richiede dress code anni ’70.

Domenica: Memorial Forte, pranzo medievale e corteo storico

Domenica 10 si potrà ancora visitare il mercatino mentre prenderà il via il I Memorial Forte, raduno motociclistico che attraverserà le frazioni del Comune con traguardo al castello.

Forse non tutti sanno che proprio Giorgio Parodi, nipote del primo proprietario del castello di San Cipriano, fu il fondatore della casa motociclistica Guzzi. Nella visita guidata sarà possibile conoscere particolari inediti che legano Serra Riccò alla grande scuderia sportiva.

A partire dalle 12.00 si potrà gustare il Pranzo Medievale mentre alle 15.00 prenderà il via il Corteo Storico dedicato al Caffaro, storiografo, ambasciatore e console impegnato a rappresentare Genova presso la corte pontificia di Callisto II ottenendo il titolo di sede Arcivescovile per la città e presso l’imperatore Barbarossa scongiurando la conquista da parte dell’esercito tedesco. Si esibiranno sbandieratori e falconieri per festeggiare il debutto del gruppo storico medievale di Serra Riccò “Castrum Finis” nato per ricordare l’illustre passato del Comune che annovera oltre a grandi personalità come Caffaro e Luca Cambiaso, importanti ritrovamenti quali: la tavola bronzea di Polcevera, documento unico che testimonia la presenza di popolazioni locali prima dell’avvento dell’impero romano e le monete di Niusci che certificano il ruolo strategico del territorio attraversato da mercanti, milizie e pellegrini come il più grande re longobardo Liutprando.

Tanti progetti da attuare

Ma le sorprese non finiscono qui perché l'assessorato ha partecipato a ben 3 bandi rivolti a potenziare l'offerta culturale sul territorio. Se l'impegno sarà premiato nei prossimi mesi ci sarà modo di valorizzare la biblioteca, il music village, l'archivio Beatrice Solinas Donghi e ricordare il X anniversario del gemellaggio con la località argentina Villa del Parque fondata dal concittadino emigrato Antonio Cambiaso, antenato dell'ex calciatore Esteban Cambiasso. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • La ruota panoramica d'estate si sposta in piazzale Mandraccio

    • dal 10 novembre 2018 al 31 ottobre 2019
    • Porto Antico
  • Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti a Genova e provincia

    • dal 21 al 22 settembre 2019
  • Salone Nautico di Genova: la 59esima edizione

    • dal 19 al 24 settembre 2019
    • Fiera di Genova

I più visti

  • Cinepassioni, storie di immagini e collezionismo alla Loggia della Mercanzia

    • dal 13 aprile 2017 al 31 gennaio 2020
    • Loggia della Mercanzia
  • Sagra della polenta e del fungo porcino a Bolzaneto

    • Gratis
    • dal 28 al 29 settembre 2019
    • Parrocchia N.S. della Neve
  • La ruota panoramica d'estate si sposta in piazzale Mandraccio

    • dal 10 novembre 2018 al 31 ottobre 2019
    • Porto Antico
  • Sagra del fungo di Masone: il menu completo

    • Gratis
    • dal 13 al 22 settembre 2019
    • Sagra Del Fungo di Masone
Torna su
GenovaToday è in caricamento