"Inseguendo le nuvole", mostra di fotografia

Raramente la missione artistica di un fotografo è stata dichiarata più esplicitamente: appagato dalla bellezza dell’arte, “…ho trovato nelle mie foto il modo per cercare di trasmetterla, cogliendola nei colori e nelle forme che potessero consentirmelo”. Così il fotografo Necati enuncia le linee guida della sua ricerca artistica. Ne consegue, come asse portante della poetica iconografica dell’artista, una volontà diametralmente opposta a quella documentativa, lo scatto non perpetua la memoria di un istante, ma l’emozione e la bellezza che emana da essi. Obiettivo raggiunto, se si considera la capacità di traslitterare nella fotografia un forte pittoricismo; comunemente, si apprezzano dipinti talmente realistici da sembrare foto, viceversa, in questo caso, le opere restituiscono tale profondità e lirismo da sembrare dipinte, perché di una perfezione quasi artificiale.

Da questo presupposto, deriva la scelta di indagare principalmente come equivalenti espressioni di bellezza la dicotomia uomo-natura: il primo nelle geometrie razionali del paesaggio, nelle linee delle architetture e degli interni, la seconda nelle infinite sfumature del cielo. L'uso personale del colore, reale e astratto nello stesso tempo, unito ad una suggestiva interpretazione del paesaggio, rende ogni immagine pura emozione estatica. La semplicità dell’impianto compositivo riesce a catturare l’essenza spirituale dei luoghi.

Il cielo offre la tavolozza di colori più estesa in natura ed è sintesi per eccellenza di bellezza, sia estetica, sia perché metaforicamente rappresenta elevazione spirituale.
Tra le sue nuvole, l’unico riferimento spaziale è l’immensità; allo spettatore, privato di qualunque ancoraggio, non rimane che abbandonarsi alla contemplazione della trascendenza scaturita da questa materia luminosa.

Grazie alla linearità e pulizia dell’immagine che ricordano Franco Fontana, la fotografia di NECATI rivela la complessa bellezza della vita, con particolare attenzione nel cogliere quegli elementi che servono alla "contemplazione" come osservazione intensa, perché, come diceva Giacomelli, “occorre nascondere nell'evidenza la verità”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “Mare Solidale”: evento benefico per il porto dei piccoli

    • solo domani
    • 21 ottobre 2019
    • Stazioni Marittime
  • "1370: Fumeri crocevia di storia" tra antichi mestieri e gastronomia

    • Gratis
    • 27 ottobre 2019
    • Nuova Polisportiva Fumeri
  • Irlanda, andata e ritorno

    • Gratis
    • 22 ottobre 2019
    • Pro Natura Genova

I più visti

  • A Genova arriva l'Hogwarts Express, il treno di Harry Potter

    • 1 novembre 2019
    • Stazione Genova Manin
  • Domenica i genovesi entrano gratis nei Musei della città

    • Gratis
    • dal 10 giugno 2018 al 29 dicembre 2019
  • Cinepassioni, storie di immagini e collezionismo alla Loggia della Mercanzia

    • dal 13 aprile 2017 al 31 gennaio 2020
    • Loggia della Mercanzia
  • La ruota panoramica torna a calata Gadda

    • dal 10 novembre 2018 al 3 maggio 2020
    • Porto Antico
Torna su
GenovaToday è in caricamento