Viadelcampo29rosso: emporio museo dedicato a Fabrizio De André apre a Genova

Nello storico negozio di Gianni Tassio in via del Campo apre uno spazio dedicato all'indimenticato cantautore, scomparso a gennaio nel del 1999. Inaugurazione sabato 25 febbraio 2012

Sabato 25 febbraio, alle 17, l'emporio-museo viadelcampo29rosso apre i battenti. Genova si riappropria così di un patrimonio musicale e culturale situato in via del Campo, la strada cantata da Fabrizio De André in una delle sue più celebri canzoni.

Fabrizio De André, genovese di nascita, classe 1940, scomparso prematuramente nel gennaio del 1999, è oggi considerato uno dei maggiori poeti italiani del Novecento. La sua grande innovazione fu quella di portare temi cari alla letteratura nell’ambito della canzone d’autore, conferendo ad essa una dignità che prima non aveva.

L’attenzione e la sensibilità di Faber si sono rivolte soprattutto al mondo degli ultimi. I temi delle sue “poesie in musica” comprendono l’amore per Genova, la città che oltre ad avergli dato i natali lo ha educato alla comprensione dell’umana complessità e lo ha condotto a ribellarsi alle convenzioni e schierarsi a difesa dei più deboli e degli emarginati, spingendolo verso una scelta politica che lo portò a sposare gli ideali anarchici.

Nei meandri della “città vecchia” Faber trasse ispirazione per le sue canzoni, alcune delle quali come “Via del Campo” e “Bocca di rosa” continuano ancora oggi a suscitare emozioni negli appassionati della canzone d’autore.

Le sue qualità artistiche ne hanno fatto il massimo rappresentante della canzone d’autore che si riconosce nella cosiddetta “scuola genovese” e un orgoglio per la cultura italiana. Nata alla fine degli anni ’50, la scuola genovese diede vita ad un fenomeno che si diffuse in tutto il paese portando alla ribalta nazionale artisti di eccezionale valore come Umberto Bindi, Luigi Tenco, Gino Paoli, Bruno Lauzi, per arrivare negli anni successivi a Ivano Fossati e Max Manfredi.

La conservazione del patrimonio culturale e musicale della “scuola genovese”, la sua valorizzazione, la diffusione, sono un’eredità da mantenere viva in tutti i suoi aspetti incentivando anche le nuove generazioni a raccoglierne l’essenza. Questo è ciò che si propone di realizzare il progetto viadelcampo29rosso.

viadelcampo29rosso è un progetto culturale a cura dell’omonima Società consortile di cui fanno parte la Cooperativa Solidarietà Lavoro di Genova, specializzata nella gestione di strutture turistico culturali, la società informatica ETT di Genova esperta nella realizzazione di applicazioni multimediali e virtuali in ambito museale, e la Cooperativa Sistema Museo di Perugia, che possiede ampia esperienza nella gestione di book shop e gift shop in oltre 70 siti di rilebvante interesse culturale in Italia.

La società consortile sarà supportato nella realizzazione del progetto da una fitta rete di attori istituzionali, culturali e commerciali, tra cui il Comune di Genova, la rete dei musei cittadina, la Fondazione De Andrè, la Casa della Musica.

Il progetto
L’Emporio viadelcampo29rosso: luogo della memoria e meta di pellegrinaggio laico
Il progetto curerà in primo luogo l’allestimento dello spazio fisico in cui la memoria della “scuola genovese” sarà custodita e promossa nel cuore del centro storico di Genova, la strada cantata da Fabrizio De André nell’omonima canzone.

Qui ha avuto sede fino al 2010, lo storico negozio “Musica Gianni Tassio”, commerciante genovese, collezionista e conoscitore della musica e delle tradizioni degli artisti delle cosiddetta “scuola genovese” della canzone d’autore. Quel negozio, dopo la scomparsa di Fabrizio De André avvenuta l’11 Gennaio 1999 è diventato una vera e propria meta di “pellegrinaggio laico” per gli appassionati della canzone d’autore e, in particolare, di De Andrè.

Il progetto viadelcampo29rosso, operando un’attività di restauro dei locali e supportando l’acquisizione, l’archiviazione ma soprattutto la valorizzazione dei materiali esistenti sulla “scuola genovese” intende restituire alla città e alle comunità di appassionati questo piccolo tempio della canzone d’autore. Non sarà una mera restituzione ma una vera e propria rilettura e riconnessione alla città e al suo patrimonio, in cui le nuove tecnologie svolgeranno un ruolo fondamentale.

viadelcampo29rosso come comunità virtuale
Grazie al sito www.viadelcampo29rosso.com e ai social network ad esso collegati, l’emporio diverrà un importante riferimento per la ricchezza dei suoi contenuti, ma anche un luogo di
incontro e scambio per tutti gli appassionati di De Andrè e della canzone d’autore italiana. Il sito permetterà di immergersi nel mondo dei cantautori genovesi vivendo l’esperienza di canzoni, testi, foto, video, news.

L’apporto delle nuove tecnologie, grazie alle possibilità offerte dalla geolocalizzazione e dalla convergenza dei media, renderà quella di viadelcampo29rosso un’esperienza affascinante anche per le nuove generazioni. Questo sarà possibile sopratutto grazie al know how nello sviluppo di applicativi per i beni culturali e servizi turistici di ETT, partner tecnologico del consorzio.

viadelcampo29rosso come laboratorio culturale della città vecchia
viadelcampo29rosso vuole diventare un laboratorio culturale e un riferimento per tutte le iniziative creative, collegate alla musica ed alla poesia, che avvengono in città. In collaborazione con gli attori istituzionali, culturali e sociali del territorio si impegna a supportare la produzione musicale e la poesia, rivolgendosi soprattutto ai più giovani.

Attraverso l’organizzazione di eventi e itinerari tematici intende promuovere il patrimonio culturale e sociale della città di Genova, rinsalda e fa conoscere al pubblico gli stretti legami tra Genova e le opere e le vite dei suoi cantautori e poeti.

iadelcampo29rosso si integrerà al meglio con la valorizzazione del centro storico, il recupero urbano dell’area del Ghetto genovese, la rivitalizzazione economico-sociale di via del Campo.

viadelcampo29rosso come impresa sociale
L’emporio è in infine un’ impresa sociale. Sociale è la mission di uno dei partner che gestisce il progetto, il cui fine è infatti la creazione di opportunità di lavoro dignitoso per chi si trova in situazione di difficoltà. Solidarietà e Lavoro, partner sociale del consorzio, porterà la sua esperienza nella creazione di opportunità di lavoro nell’accoglienza turistica e nell’offerta di servizi culturali. L’emporio, oltre ad essere un’impresa culturale, promotrice di eventi e iniziative rivolte sia a cittadini sia a turisti sarà uno spazio commerciale. In quanto impresa, l’emporio mira alla sostenibilità economica attraverso la produzione e/o la rivendita di prodotti e servizi.

Nell’Emporio si potranno acquistare non solo supporti musicali, ma anche spartiti, canzonieri, saggistica sulle opere dei cantautori, opere scelte su Genova e il suo patrimonio. L’emporio svolgerà inoltre funzione di biglietteria per concerti ed eventi, non solo di carattere locale, in rete con i circuiti di prevendita.

viadelcampo29rosso diverrà un vero e proprio marchio, intorno a cui verrà costruita un offerta di merchandising di qualità e coerente con il senso ultimo del progetto. La costruzione dell’offerta sarà curata da Sistema Museo, partner culturale del consorzio, grazie l’esperienza maturata nella gestione e creazione di bookshop in oltre 70 realtà italiane.

In coerenza con la sensibilità di De Andrè, l’emporio attiverà collaborazioni stabili con le organizzazioni che, sul territorio, promuovono i diritti e la partecipazione sociale delle fasce sociali più marginali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento