Genova di banchina, transatlantico, trina

Venti sono gli artisti coinvolti nella mostra “Genova di banchina, transatlantico, trina” nata da un'idea di Dino Moretti e visitabile presso la Saletta dell'Arte all'interno del percorso museale del Galata Museo del Mare dal 21 Gennaio al 21 Febbraio 2016. Venti sono i punti di vista chiamati ad esprimersi dai curatori della mostra, la Professoressa Roberta Ferrarese ed il Professor Raimondo Sirotti, su di un tema tanto vicino alla città di Genova quanto inusuale e complesso per chi identifichi la propria modalità espressiva nell'arte pittorica contemporanea.

La ritrattistica navale e la paesaggistica portuale, tematiche tanto care e presenti nelle marine e nei quadri di genere della città marinara del passato, risultano nell'oggi un soggetto affrontato molto di rado da chi della pittura fa una professione se non proprio una vocazione. Esprimersi su di un campo tanto arduo è stato l'invito posto dagli organizzatori della mostra ad un elenco di artisti che con la città hanno avuto ed hanno a che fare per differenti motivazioni (risiedono in loco, lavorano in città, vivono Genova in quanto habitat loro proprio). Sia pure da sensibilità differenti tutti i venti partecipanti sono vicini al concetto che questa tematica esprime. Ad accomunare i venti partecipanti alla collettiva è una condivisa origine di formazione accademica e pittorica che ha permesso ad ognuno di sviluppare separatamente la scelta del soggetto, la tecnica di esecuzione e la modalità espressiva.

Si alternano per questo motivo lungo i pannelli della Saletta dell'Arte del Museo del Mare opere squisitamente grafiche (con tratti a penna, a carboncino, in inchiostro) con opere più tipicamente pittoriche (dalle tecniche miste alle tele o carte ad olio); si susseguono sintesi disegnative differenti e tecniche di conduzione del coloro a tocco, a macchia, a campitura piatta; si armonizzano schizzi veloci ed allusivi con quadri dell'accattivante completezza iperrealista.

Esattamente come lo sciabordio di un onda impedisce allo spettatore del fenomeno di vedere un'unica onda nel mare, allo stesso modo la varietà di modalità espressive permette allo spettatore dell'esposizione di poter valutare con i propri occhi concezioni di pittura contemporanea mai uguali fra loro e sempre in continuo rafforzamento reciproco. Allestite dalla curatrice come tasselli indispensabili gli uni agli altri, le opere in mostra si uniformano a completare una mappa di elementi d'arte così distanti nell'aspetto e così vicini nell'intento.

Elenco dei venti partecipanti alla mostra “Genova di banchina, transatlantico, trina” :

Ajazi Resaldo; Alfarone Simone; Arata Tiziana; Arrighi Vanessa; Battaglia Davide; Bellati Francesca; Boggio Daniela; Dapino Giorgio; Dapino Valeria; Fjerka Elona; Intiso Silvio; Oliveri Simone; Piredda Maria; Pratolongo Lucia; Ruozzi Franca; Sherifi Leonard; Spagnuoli Ottavio; Tromba Francesco; Vecchio Rosaria; Wakasugi Yuko.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Il contagio dell’arte”, mostra virtuale della galleria genovese Divulgarti

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 31 luglio 2020
    • Divulgarti
  • Riapertura speciale di Palazzo Nicolosio Lomellino

    • dal 30 maggio al 2 giugno 2020
    • Palazzo Nicolosio Lomellino
  • "Tutto ciò attraverso il tempo": la prima mostra personale online di Carmelo Santoro

    • Gratis
    • dal 30 maggio al 6 giugno 2020
    • Facebook

I più visti

  • Ripartono le escursioni alla scoperta dei cavalli in libertà del Parco dell'Aveto

    • dal 31 maggio al 27 dicembre 2020
  • “Il contagio dell’arte”, mostra virtuale della galleria genovese Divulgarti

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 31 luglio 2020
    • Divulgarti
  • Forest Bathing (con le misure di sicurezza) nella foresta del Monte Penna

    • solo oggi
    • 31 maggio 2020
    • Ritrovo al Rifugio Casermette del Monte Penna
  • Edoardo Sanguineti 2010-2020: a 10 anni dalla morte le iniziative online per ricordarlo

    • Gratis
    • dal 8 maggio al 10 giugno 2020
    • Internet
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento