Emozioni recluse, la clausura carceraria torna sul palco del Teatro dell'Arca

"Emozioni recluse”, questo il titolo dello spettacolo organizzato all’interno del progetto AMAL, coordinato dalla Coop. Soc. Il Cerchio delle Relazioni, nell’ambito di un finanziamento regionale tramite bando del FSE.

Lo spettacolo nasce da un lavoro teatrale sulle emozioni, parallelo all’intervento che viene svolto dal Cipm Liguria, Associazione di Promozione Sociale, che gestisce percorsi per uomini autori di maltrattamento e di reato a sfondo sessuale sia all’interno delle strutture carcerarie, sia all’esterno.

Lo spettacolo viaggia sul terreno delle emozioni percepite nell’ambito della clausura carceraria, ma anche della riflessione sui propri percorsi di vita.

Un lavoro che spazia da momenti corali in cui si esplorano aspetti legati al movimento e all’uso dello spazio (importante per chi è costretto in carcere) a momenti di racconto individuale in cui emergono elementi di interiorità.

Con i detenuti della Casa Circondariale di Genova Pontedecimo e gli attori del Teatro dell’Ortica Antonio Carletti, Marco Tulipano e Luca Puglisi, regia di Anna Solaro e Mirco Bonomi, coordinamento pedagogico Romina Soldati.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Le "Ninfee" di Monet arrivano al Ducale: sarà possibile rimanere soli davanti alla grande opera

    • dal 12 giugno al 23 agosto 2020
  • Harry Potter alla miniera di Gambatesa: alla scoperta della Gringotts, la banca dei maghi

    • dal 3 luglio al 26 agosto 2020
    • Miniera di Gambatesa
  • Torna Porto Antico EstateSpettacolo: tutti gli eventi in programma

    • dal 30 giugno al 6 settembre 2020
    • Porto Antico
  • Mythos: creature fantastiche tra scienza e leggenda, la mostra al Museo di Storia Naturale

    • dal 6 giugno al 30 agosto 2020
    • Museo di Storia Naturale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento