Da dove arriva la parola "refioso"?

Un classico modo genovese per indicare una persona scostante e antipatica

Antipatico, scostante, in poche parole: refioso. Quante volte - da bravi genovesi - abbiamo sentito o pronunciato questa parola?

Si tratta di un appellativo tipico genovese che in genere viene attribuito a chi non si mostra molto amichevole nei confronti del prossimo. Ma da dove deriva questa parola?

L'origine è da cercare nel verbo "refuà", sempre in dialetto genovese, che significa "rifiutare". D'altra parte, refioso è proprio colui che - con il suo atteggiamento scostante - rifiuta l'amicizia del prossimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Schianto in via Cadighiara, Luca non ce l'ha fatta: donati gli organi

  • I migliori eventi del weekend a Genova e dintorni: Rolli Days, Giornate FAI, Columbus Day, Notte Bianca dei Bambini, sagre e tanto altro

  • Tragedia a Borzoli, neonata muore nella notte

  • Morta dopo caduta sul bus, chiesto processo per autista e automobilista

Torna su
GenovaToday è in caricamento