Natale per le vittime del Morandi, 43 opere d'arte all'asta per beneficenza

L'installazione artistica è presente da alcuni giorni nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria

Sabato 8 dicembre 2018 è stata ufficialmente inaugurata l'installazione “Natale tra memoria e speranza: un albero per Genova. 43 artisti reinterpretano lo spirito della Natività”, presente da alcuni giorni nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria. Presenti il presidente Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci, ma anche il vescovo ausiliare Monsignor Nicolò Anselmi.

43 opere di artisti liguri

Si tratta di un'installazione natalizia ideata e realizzata a cura della Fondazione Novaro, che raccoglie 43 opere di artisti liguri, in omaggio alle 43 vittime del ponte Morandi. L'installazione è a forma di albero, ha 43 rami, si regge su un basamento che ricorda i rocchettoni usati per trasportare cavi su mezzi pesanti ed è contornato da pietre di fiume, materiale ricavato dal greto del Polcevera come i pezzi di legno che sono serviti per realizzare i rami. Sulla sommità dell'albero è fissato un piccolo presepe "a pigna" realizzato dall'artista albissolese Tullio Mazzotti nel 1929.  «Gli artisti - ha spiegato Maria Teresa Orengo della Fondazione Novaro - hanno utilizzato come supporto la ceramica, così come è di ceramica il piccolo presepe: è stato visto come elemento tradizionale e di unione, comune a tutta la Liguria, ma anche innovativo. Avevamo bisogno, per questo natale così particolare per Genova e la Liguria, di un segno diverso, di un coinvolgimento più forte».

Il commento del presidente Toti

«Questo albero - ha detto il Presidente Toti - è il simbolo della capacità di reazione e dell'orgoglio di questa città, e anche dell'efficacia delle azioni che con il contributo di tutti vengono portate avanti: basta vedere come cambia la città ora dopo ora grazie al lavoro del Sindaco e di tutti i genovesi. Ringrazio la Fondazione Novaro per questa bellissima installazione che si aggiunge ai tanti esempi di solidarietà che abbiamo visto in questi mesi».

All'asta per beneficenza

 Le singole opere saranno messe all'asta alla fine delle festività, a partire dall'11 gennaio 2019. Il ricavato verrà devoluto a favore delle scuole di pertinenza della zona rossa del Ponte Morandi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curiosità: perché a Genova ci sono tante finestre dipinte sui palazzi?

  • La curiosità: perché a Genova i numeri civici sono di due colori diversi?

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • Allerta meteo, chiusura anticipata: le previsioni per i prossimi giorni

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • Incidente in porto, tre operai feriti

Torna su
GenovaToday è in caricamento