Genova e la profezia di Palazzo del Melograno

Secoli fa un seme di melograno si posò sopra il portone d'ingresso, trovò un ambiente fertile, e fu così che crebbe una pianta

Tra le leggende che animano il centro storico di Genova, c'è quella di Palazzo Ottavio Imperiale, conosciuto dalla maggior parte dei residenti con il nome di "Palazzo del Melograno".

Il palazzo, che si trova a Campetto, fu costruito dal maestro Jacopo De Aggio tra il 1586 e il 1589 per Ottavio Imperiale (l'inizio dei lavori fu uno degli avvenimenti più importanti dell'anno), e passò poi da una famiglia all'altra della nobiltà genovese.

E, proprio intorno a questo palazzo, ruota una curiosa leggenda, anzi, una profezia: si dice che, per puro caso, secoli fa, un seme di melograno si posò sopra al frontone del portone di ingresso, portato lì, chissà, forse dal vento. Il seme trovò un ambiente fertile, e crebbe una pianta di melograno. Ebbene, la profezia dice che finché quell'albero vivrà, la città di Genova potrà prosperare. La sua fine, al contrario, segnerà la rovina della Superba.

Potrebbe interessarti

  • La triste leggenda del costruttore della Lanterna

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Bambino investito da una moto, grave al Gaslini

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

Torna su
GenovaToday è in caricamento