Quando la Casa dello Studente di corso Gastaldi diventò la base del "boia di Genova"

Il palazzo venne occupato dai nazisti e, da luogo di cultura per gli studenti, divenne la base utilizzata dalla Gestapo per torture e altri crimini

Cela un passato oscuro, durante il periodo della seconda guerra mondiale, la Casa dello Studente di corso Gastaldi: questo imponente edificio - di cui si riconosce l'architettura in stile littorio - venne costruito nel 1934.

La sua gestione, inizialmente, era affidata all'Università di Genova, ma dopo appena due anni passò direttamente sotto il controllo del Partito Nazonale Fascista. E fu così che, durante la dittatura, il nome "Casa dello Studente" venne sostituito con un chiaro riferimento: "Casa del fascista universitario".

Verso la fine della seconda guerra mondiale, il palazzo venne occupato dai nazisti, e la trasformazione fu completa: da luogo di cultura costruito per gli studenti, la casa divenne una squallida prigione utilizzata dalla Gestapo per torturare prigionieri politici, partigiani, e genericamente tutti gli antifascisti (o presunti tali) che capitavano a tiro. La polizia segreta tedesca, nella Casa dello Studente, ubbidiva agli ordini di Friedrich Engel, conosciuto come "il boia di Genova". Il 23 aprile 1945, i nazisti, prossimi all'imminente sconfitta, abbandonarono l'edificio bruciando la documentazione custodita: da questo gesto però scaturì un vero e proprio incendio incontrollato, che bruciò gran parte dell'edificio.

Nel dopoguerra la Casa dello Studente potè finalmente contare su un futuro migliore: divenne un rifugio per i genovesi che avevano perso la casa a causa dei bombardamenti, e poi l'edificio venne restituito alla gestione dell'Università.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Mortale in via Bobbio, un video incastra l'automobilista che ammette: «Sono passato col rosso»

  • Cronaca

    Morandi, confermata per lunedì la discesa della quinta trave

  • Cronaca

    Ritrovo di pusher, chiuso per 15 giorni bar di via San Luca

  • Cronaca

    Furgone in fiamme in via Lagustena, traffico in tilt

I più letti della settimana

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Rapina in un negozio di via Sestri, arrestati due giovani

Torna su
GenovaToday è in caricamento