Addio a Gian Luigi Rondi, decano dei critici cinamtografici

Cordoglio anche a Genova per la scomparsa di Gian Luigi Rondi, il più grande critico cinematografico di sempre

Cordoglio anche a Genova per la scomparsa del più grande critico cinematografico di sempre. È morto a 94 anni Gian Luigi Rondi, maestro della critica cinematografica.

Era presidente a vita dell'Accademia del Cinema italiano e dell'Ente David di Donatello. Dal 1993 al 1997 al timone della Biennale di Venezia, mentre più recentemente, dal 2008 al 2012, era stato presidente della Fondazione Cinema per Roma.

Nato a Tirano, in Valtellina, il 10 dicembre 1921, a soli 4 anni si trasferì con la famiglia a Genova, poi a Roma, dove finì il liceo e si laureò in giurisprudenza. Rondi iniziò da giovane nel giornalismo, ma ben presto la sua spiccata passione per il cinema lo portò a collaborare con nomi importanti, come Silvio D'Amico, con cui scrisse biografie teatrali e cinematografiche per l'Enciclopedia dello Spettacolo da lui stesso diretta (fonte today.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

Torna su
GenovaToday è in caricamento