Caro traghetti Genova-Sardegna, prenotazioni in picchiata

Altroconsumo ha monitorato i prezzi dei traghetti per la Sardegna. Nonostante un lieve calo, rispetto al 2010 le tariffe hanno subito rincari del 60 per cento. Per questo l'associazione ha previsto una class action. Da Genova 81 adesioni finora

Genova - Dopo gli aumenti spropositati del 2011, anche quest'anno Altroconsumo ha monitorato i prezzi dei traghetti per la Sardegna. Nonostante un lieve calo, rispetto al 2010 le tariffe hanno subito rincari del 60 per cento. Per questo l'associazione ha previsto una class action, con l'obiettivo di ottenere il risarcimento del 50 per cento di quanto pagato per il biglietto. All'azione hanno aderito finora 81 passeggeri della provincia di Genova.

I rincari hanno avuto ripercussioni immediate sul numero dei vacanzieri diretti sull'isola. Secondo le prime stime, il calo delle prenotazioni si aggira attorno al 60 per cento con un grave danno per tutte le strutture turistiche.

Altroconsumo ha notato durante le indagini che tra le compagnie che operano su territorio nazionale sembra esistere una tendenza all'intesa e al non darsi troppo fastidio. Grandi Navi Veloci e Snav, che sostanzialmente sono la stessa compagnia, fanno esattamente le stesse tratte, a eccezione della Civitavecchia-Olbia.

Moby serve le tratte Livorno-Olbia, Piombino-Olbia, Genova-Olbia, Genova-Porto Torres e Civitavecchia-Olbia. Oltre alle tratte toscane, perciò, Moby serve le stesse tratte di Grandi Navi Veloci. Sardinia Ferries serve solo la tratta Livorno-Golfo Aranci, dove non entra in concorrenza con nessun'altra compagnia di navigazione. Tirrenia, invece, serve le tratte per Cagliari da Napoli o da Palermo, le tratte per Arbatax, le tratte per Olbia da Genova o da Civitavecchia e per Porto Torres da Genova. Saremar serve solo la Olbia-Civitavecchia e Porto Torres-Vado Ligure.

La class action
Tramite la class action, l'associazione ha chiesto al giudice che venga accertata la violazione delle regole sulla concorrenza (in pratica, l'esistenza di un cartello tra le 4 compagnie) e che vengano rimborsati i passeggeri della maggior spesa che sono stati costretti a pagare. Secondo l'inchiesta, confermata dai dati attualmente in possesso dell'Antitrust, si parlan di aumenti che vanno dal 90 per cento al 110 per cento. Altroconsumo chiede che ai viaggiatori venga restituita la metà di quanto pagato.

Chi può aderire
Possono partecipare all'iniziativa tutti coloro che abbiano acquistato anche nel corso del 2012 un viaggio in traghetto da/per la Sardegna con le compagnie Moby, SNAV, Forship e Grandi Navi Veloci. È necessario aver conservato il biglietto per poter agevolmente dimostrare il diritto a partecipare all'azione.

Prossimi sviluppi
Ora è in corso la fase di raccolta delle pre-adesioni. Le adesioni vere e proprie saranno raccolte dopo l'eventuale pronuncia del giudice sull'ammissibilità della class action.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

Torna su
GenovaToday è in caricamento