Tirrenia: Liguria, rispettare procedure passaggio consegne

Il Governo non deve spegnere i riflettori sulla Tirrenia e deve definire il passaggio di consegne alla Compagnia italiana di Navigazione (Cin) nei tempi e nei modi stabiliti. Lo dicono le istituzioni liguri e i sindacati

Genova - Il Governo non deve spegnere i riflettori sulla Tirrenia e deve definire il passaggio di consegne alla Compagnia italiana di Navigazione (Cin) nei tempi e nei modi stabiliti. Lo dicono le istituzioni liguri e i sindacati in un documento sottoscritto da Regione Liguria, Comune e Provincia di Genova, Autorità portuale di Genova e organizzazioni sindacali del comparto dei trasporti Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti.

Nel documento si sottolinea la necessità di «dare seguito alla tutela dei livelli occupazionali, retributivi e territoriali» definiti negli accordi. Bisogna anche proseguire nell'erogazione dei servizi per garantire la continuità territoriale con la Sardegna e implementare nuove linee. Il documento arriva dopo il «rallentamento del passaggio di consegne della Cin e all'attuale assenza di garanzie sul perfezionamento dell'acquisizione».

«È essenziale - ha detto l'assessore regionale al lavoro Enrico Vesco - che il Governo vigili affinché il passaggio di consegne avvenga come previsto per tutelare la sede di Genova con 57 amministrativi e 250 lavoratori marittimi» (Ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olga, dall'Uzbekistan a Genova per aprire la prima "sfuseria" dei vicoli

  • Nuovo ponte: ecco come verrà sollevata la maxi campata

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Scantinato strapieno di piante di marijuana, la polizia cerca padre e figlio

  • Nuovo ponte: maxi trave è troppo lunga, il varo slitta per "limarla"

  • Evasore totale affitta villa extra-lusso su Airbnb, scatta il sequestro

Torna su
GenovaToday è in caricamento