Il Vte cambia (ancora) nome e diventa Psa Genova Pra'

Il terminal del ponente cambia nuovamente denominazione e rinuncia a "Psa Voltri-Pra'"

Dopo il casello autostradale, anche il Vte cambia nome e diventa formalmente Psa Genova Pra’, che sostituisce dopo anni la denominazione Psa Voltri Pra’.

Il “passaggio” formale si è tenuto nel corso di una cerimonia nella sede di Pra’ del Municipio Ponente cui hanno partecipato diversi rappresentanti della istituzioni cittadine, dal sindaco Marco Bucci al presidente dell’Autorità Portuale, Paolo Emilio Signorini passando per il presidente di Municipio, Claudio Chiarotti.

Dal 24 maggio, insomma, il nome “Psa Genova Pra’” progressivamente sostituirà il precedente marchio "Psa Voltri-Pra" e la precedente ragione sociale "Voltri Terminal Europa”: «Il rebranding vuole mettere in risalto la posizione del terminal all'interno del porto di Genova - hanno spiegato le autorità nel corso della cerimonia - Rispecchia il forte impegno di Psa Genova Pra’ nei confronti della comunità locale e testimonia le sinergie con l’amministrazione locale nel corso degli anni e in futuro».

Psa International ha reso noto che negli ultimi anni sono stati investiti circa 250 milioni di euro per migliorare e preparare al futuro gli impianti e le attrezzature del porto.

Potrebbe interessarti

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Resta bloccata in un parcheggio e sfonda il cancello con l'auto

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

Torna su
GenovaToday è in caricamento