Crollo Morandi e danni all'autotrasporto: al via le domande di risarcimento per il 2019

Sbloccati gli 80 milioni di euro erogati per l'anno, la stessa cifra prevista per il 2020. Le domande potranno essere inviate sino al 24 maggio

Via alle procedure operative per indennizzare gli autotrasportatori che, a causa del crollo del viadotto Polcevera, hanno dovuto affrontare spese maggiori per la percorrenza forzata di tratti autostradali o stradali aggiuntivi. 

L'annuncio è arrivato dalla struttura commissariale incaricata dell'emergenza di ponte Morandi, che ha attivato dunque i rimborsi anche per il 2019 sfruttando gli 80 milioni di euro stanziati per l'anno (altri 80 sono previsti per il 2020). 

Da mercoledì, l'Autorità di Sistema Portuale di Genova, soggetto attuatore, raccoglierà attraverso la piattaforma Uirnet le richieste di risarcimento che potranno essere presentate fino al 24 maggio. Queste attività consentiranno all'Autorità portuale, cui spetta stabilire i criteri, di avviare le istruttorie per le pratiche relative all'anno appena passato e alla Struttura commissariale per l'emergenza di avviare i pagamenti. Inoltre, oltre alle missioni di viaggio aggiuntive, verranno rimborsati anche i tempi di sosta effettuati all'interno delle aree del porto.

Per il 2018 erano state 900.000 le missioni di viaggio risultate ammissibili da parte dell'Autorità di Sistema Portuale, 643 le imprese rimborsate con i 20 milioni stanziati pari al 100% degli indennizzati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con l'attivazione di questi indennizzi - ha detto il commissario delegato Giovanni Toti - si chiude il cerchio dei rimborsi per tutti i settori danneggiati che ha funzionato con rapidità ed efficacia. Ora attendiamo di vedere se nella conversione definitiva del 'Milleproroghe', prevista per fine febbraio, verranno accolti gli emendamenti che Regione Liguria ha presentato per risarcire determinate categorie economiche escluse dalla Legge Genova, così da ampliare ancora di più la platea dei rimborsi per chi ha sofferto maggiormente dal punto di vista economico dopo il crollo del viadotto sul Polcevera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento