Morandi, sì all'indennizzo da 15mila euro anche per chi è stato risarcito da Aspi

L'avvocatura di Stato ha dato il via libera ai risarcimenti "una tantum" previsti dal Decreto Genova anche per chi ha già ricevuto una somma da Autostrade per l'Italia

Via libera da parte dell'avvocatura dello Stato ai risarcimenti destinati ai lavoratori autonomi che hanno chiesto l'indennità "una tantum" da 15mila euro per i danni subiti dopo il crollo del ponte Morandi, anche se hanno già ricevuto un indennizzo da parte di Autostrade per l'Italia.

Il parere dell'Avvocatura, che era stato chiesto dalla Regione Liguria dopo una lettera in cui Autostrade elencava chi era stato risarcito dopo la tragedia, sancisce la legittimità dell'indennità "una tantum", con l'esclusione soltanto di chi, ricevuto l'indennizzo, abbia firmato un accordo "tombale" con la società.

La scadenza per presentare la domanda di risarcimento "una tantum" era il 20 giugno, e le domande arrivate in Regione sono state oltre 1000, come da dati forniti dalla struttura del commissario per l’emergenza, il governatore della Liguria, Giovanni Toti.

Il risarcimento "una tantum" è destinato chi abbia dimostrato la sospensione dell'attività per un periodo dai 4 ai 30 giorni lavorativi. Per ogni domanda accettata vengono erogati 15mila euro. 

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

Torna su
GenovaToday è in caricamento