Presentata l'iniziativa della Regione: "Liguria, il turismo che vorrei"

Uno spazio sul web dedicato al turismo dove operatori del settore, cittadini e turisti stessi avranno la possibilità di proporre soluzioni, discussioni e pareri in attesa del piano triennale della Regione

In attesa della definizione del piano triennale del turismo, la Regione Liguria chiede il coinvolgimento e la partecipazione attiva di operatori turistici, rappresentanti di enti e istituzioni, cittadini e vacanzieri. Come? Mettendo a disposizione una piattaforma web dal titolo “Liguria, il turismo che vorrei” in cui tutti possono fare proposte, dare suggerimenti, presentare le loro idee e commentare quelle altrui.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito di  un progetto interregionale finanziato dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.  Il blog www.liguria.ilturismochevorrei.it  punta a favorire la partecipazione “dal basso”, a  responsabilizzare operatori pubblici e privati nelle scelte da compiere per la realizzazione del piano turistico triennale, attraverso un confronto aperto, valorizzando l’esperienza del singolo a vantaggio della collettività.  

Attraverso il blog gli operatori del turismo,  i rappresentanti di enti e istituzioni, cittadini e turisti possono proporre idee ed esprimere il proprio parere attorno a diversi macro argomenti su cui dovranno essere prese decisioni strategiche e operative nel piano triennale. Prima in Italia la Regione Liguria ha scelto di elaborare il Piano triennale del Turismo applicando la filosofia  web 2.0, individuando la rete come luogo di ascolto ancora prima che luogo di comunicazione o promozione.

Una scelta che rivolta come un calzino i criteri finora seguiti nelle programmazione turistica, una metodologia “dall’alto”,con la Regione che decideva e poi presentava le scelte compiute. Per trovare altri modelli di progettazione  simili bisogna guardare verso altri settori, i casi della Barilla con il progetto partecipativo “Il mulino che Vorrei” o quello della piattaforma “500 Wants You” lanciato nel 2006 dalla Fiat per coinvolgere le persone nella progettazione della nuova fiat 500.   

Fra  i temi del blog, la “marca ombrello” Liguria, e quelli territoriali, le tipologie di “prodotti turistici” del territorio, le imprese e gli operatori, le professioni turistiche. Gli altri riguardano l’accessibilità, la mobilità dei turisti. Con  priorità  per l’aeroporto, i servizi su gomma, la viabilità interna, treni e servizi via mare, l’organizzazione turistica per quanto riguarda la governance, le strutture e le modalità scelte da un territorio per strutturarsi come destinazione turistica. In quest’ambito si parlerà dell’Osservatorio, dell’Agenzia In Liguria e dell’organizzazione turistica del territorio, l’informazione e accoglienza, con i modelli, strutture, politiche  e strumenti per migliorare il sistema di informazione e accoglienza della destinazione Liguria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri temi del progetto riguardano i mercati italiani ed esteri sui quali puntare, le strategie da adottare per aumentare l’internazionalizzazione del turismo ligure,  il web, la comunicazione e la promozione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

Torna su
GenovaToday è in caricamento