Ritorno alla terra, +117% di imprese 'giovani' in un anno

«Le aziende giovani che decidono di investire in agricoltura sanno interpretare in chiave innovativa le opportunità offerte dal mondo rurale». Così il presidente Coldiretti Liguria Gerolamo Calleri

Nei primi nove mesi del 2016 le imprese agricole under 35 in Liguria sono cresciute del 117% rispetto al 2015. Lo rivela uno studio di Coldiretti Liguria sulla base dei dati Unioncamere. I giovani tornano dunque a investire nel settore agricolo e la crescita dovrebbe confermarsi nei prossimi anni con l'esonero dei contributi previdenziali al 100% per i primi tre anni e poi del 66% e 50% per il quarto e quinto anno.

La scadenza per fare domanda per i fondi rurali è fissata al 31 gennaio. Per tutte le informazioni basta rivolgersi a una delle sedi di Coldiretti. A Genova è in via XX Settembre 21/5 (010 560111).

«Le aziende giovani che decidono di investire in agricoltura - sottolinea il presidente Coldiretti Gerolamo Calleri - sanno interpretare in chiave innovativa le opportunità offerte dal mondo rurale investendo in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative come la cura dell'orto e i corsi di cucina in campagna, l'agricoltura sociale per l'inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, la sistemazione di parchi, giardini, la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento