Lavoro, Landini a Genova: articolo 18 non si tocca

Il segretario generale della Fiom, a Genova per presentare il suo ultimo libro, interviene sulla riforma al vaglio del governo: «Sarebbe un atto di saggezza se l'articolo 18 venisse tolto dal tavolo della trattativa»

Secondo il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, togliere dal tavolo delle trattative l'articolo 18 'sarebbe un atto di saggezza' da parte del governo. È quanto ha detto a Genova a margine di un incontro organizzato per presentare un suo libro, Cambiare la fabbrica per cambiare il mondo.

«Se il governo continuerà a insistere a voler modificare l'articolo 18 c'é già lo sciopero generale proclamato dalla Cgil - ha detto Landini - ma sarebbe un atto di saggezza se l'articolo 18 venisse tolto dal tavolo della trattativa. Perché il problema in Italia è creare lavoro, non rendere più facili i licenziamenti. Lo dimostrano i dati dell'Istat sulla disoccupazione: non ci crede nessuno che in Italia non si investe perché c'é l'articolo 18. La Fiat è lì a dimostrarlo: dimostra che cancellando il contratto nazionale non si investe e non si è in grado di creare lavoro» (Ansa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

Torna su
GenovaToday è in caricamento