homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Imu, nessuna sorpresa: Tursi annuncia l'aumento

Tutto come previsto, il Comune di Genova annuncia l'aumento dell'Imu sulla prima casa dal 5 al 5,8 per mille. L'aliquota andrà al voto del consiglio comunale entro fine mese-inizio agosto.

Nessuna sorpresa a Tursi, tutto come previsto: l’Imu aumenta, ora è ufficiale. La tassa sulla prima casa a Genova nel 2013 aumenta dal 5 al 5,8 per mille (in media cento euro in più a famiglia), i canoni concordati dal 7,6 al 9,5 per mille. Lo ha annunciato l'assessore al Bilancio del Comune di Genova Franco Miceli presentando il bilancio previsionale 2013.

«I tagli Tremonti-Monti sopportati dal Comune di Genova dal 2011 al 2013 sono stati di 129 milioni di euro - ha affermato Miceli. Dall'aumento dell'Imu sulla prima casa il Comune prevede 21,6 milioni di euro di maggiori entrate, dai canoni concordati 3 milioni di euro di maggiori entrate». L'aliquota andrà al voto del consiglio comunale entro fine mese-inizio agosto.

Un aumento che aveva già annunciato il sindaco Marco Doria nei giorni scorsi sul proprio profulo facebook, un aumento spiegato così dal primo cittadino genovese: «L'aumento dell'Imu sulla prima casa e sui canoni concordati a Genova è obbligato per evitare tagli dolorosi e insostenibili».

«Non fa piacere aumentare l' imposizione fiscale per poter avere capacità di spesa - ha ribadito Doria in Consiglio Comunale -. In un Paese bizzarro dal punto di vista fiscale, un Paese che presenta una pesante imposizione fiscale e una vergognosa evasione, sono lungi dal fare demagogia sull' imposizione fiscale sugli immobili, che esiste in tutti i Paesi civili».

«Sotto una capacità di spesa del Comune di 830 milioni di euro avremo dovuto fare solo tagli dolorosi e insostenibili – ha sottolineato il sindaco -. Abbiamo deciso di fare una manovra che aumentasse le nostre entrate facendo leva sull'imposizione sugli immobili, unico strumento a disposizione». «E' il primo tempo del bilancio a cui ne seguirà un secondo a settembre, poi il governo eliminerà le incertezze su Imu e Tares - ha detto ancora Doria -. Ci muoviamo in un quadro provvisorio, con forti elementi di incertezza, sarebbe stato profondamente sbagliato approvare il bilancio a settembre proseguendo in dodicesimi».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Omicidio a Pontedecimo: 65enne ucciso a coltellate, quattro feriti

    • Cronaca

      Pista ciclabile, aree giochi e tanto verde: ecco come cambia piazza Martinez

    • Cronaca

      Tubi esplosi, le scuse di Iren. Ma arriva il rincaro in bolletta: +5%

    • Cronaca

      Recco: inaugurato il nuovo depuratore hi-tech, servirà sei comuni

    I più letti della settimana

    • Tragedia a Sampierdarena, uomo precipita dalla finestra e muore sul colpo

    • Principe: esplode tubatura, strada allagata

    • Omicidio a Pontedecimo: 65enne ucciso a coltellate, quattro feriti

    • Brignole, picchia l'autista del bus perché non conosce gli orari estivi

    • Terremoto a Spezia, avvertito anche in provincia di Genova

    • Dinegro, esplode un'altra tubatura e la strada diventa un fiume

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento