Ilva: preoccupazione della Lega Nord per l'occupazione in Liguria

Sonia Viale, segretario nazionale della Lega Nord – Liguria, interviene in merito al caso Ilva, in seguito alla notizia della decisione del gruppo Riva Acciaio di fermare in tutta Italia l'attività

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Sonia Viale, segretario nazionale della Lega Nord – Liguria, interviene in merito al caso Ilva, in seguito alla notizia della decisione del gruppo Riva Acciaio di fermare in tutta Italia l'attività a seguito del sequestro preventivo e del blocco di tutti i conti dell'azienda ordinato dalla magistratura di Taranto.

«Se da un lato è giusto tutelare la salute dei cittadini e risanare laddove ci cono stati i danni ambientali - afferma Viale - la Lega Nord Liguria esprime forte preoccupazione per il blocco di un comparto vitale per l'economia del Paese e per il contraccolpo negativo che potrebbe esserci anche sul territorio ligure».

«La Lega Nord, attraverso i suoi parlamentari, ha già chiesto al ministro competente Zanonato e al governo Letta di riferire sulla vicenda e su una decisione della magistratura, che non tiene in alcuna considerazione il destino di un comparto che dà lavoro a migliaia di persone, affinché si possano trovare soluzioni per scongiurare conseguenze nefaste per l'occupazione e per le famiglie», conclude il segretario ligure della Lega Nord Sonia Viale.

Torna su
GenovaToday è in caricamento