Hotel, negozi, uffici: ecco le ipotesi per il futuro dell'Hennebique

Le potenzialità dell'edificio verranno illustrate durante il Mipim di Cannes, il salone dell'immobiliare in cui il Comune cercherà di "catturare" nuovi investitori anche grazie ai progetti per Pré e per l'area che sorgerà sotto il nuovo ponte sul Polcevera

Il Comune di Genova punta sull’Hennebique per attirare nuovi investitori in città: nei giorni che precedono l’inaugurazione del Mipim di Cannes, uno dei più importanti saloni del mondo dedicato all’immobiliare, sui tavoli del sindaco Marco Bucci e degli assessore Simonetta Cenci (Urbanistica) e Giancarlo Vinacci (Bilancio) fanno bella mostra di sé i nuovi “book” che illustrano non solo ciò che Genova ha da offrire, ma anche i progetti più promettenti dal punto di vista dell’investimento. E cioè la riqualificazione dei silos Hennebique, la zona di Pre’ e dei Truogoli inserita in “Pré-visioni” e quello che è stato ribattezzato “The Genoa Bridge Project - Park Quadrante”, e cioè la grande area che sorgerà sotto il nuovo ponte sul Polcevera.

Il nuovo Hennebique: a fine marzo via al bando

Tursi, insieme con Regione Liguria e Autorità Portuale, si prepara ai 4 giorni di salone sperando di attirare quanta più attenzione possibile, tanto da avere già fissato un appuntamento ogni mezz’ora tra tavoli e incontri diretti con potenziali investitori. E la punta di diamante è sicuramente il progetto Hennebique, 41mila metri quadrati che grazie all’approvazione della nuova legge sull’urbanistica potranno essere utilizzati in diversi modi: «Il 10% degli spazi, e dunque 4.100 metri quadrati, saranno destinati ai negozi - ha confermato l’assessore Cenci - Il resto invece non ha destinazioni d’uso obbligatorie, fermo restando il rispetto dei vincoli imposti dalla Soprintendenza, che ha chiesto che vengano mantenuti alcuni silos per ricordare le origini del manufatto. Per il resto, sarà possibile demolire e pensare a diverse soluzioni: hotel di lusso, uffici, abitazioni. Tutto dipende dalle proposte che ci arriveranno».

L’idea è quella di proporre la rigenerazione di tutto l’edificio per un uso «finalmente polifunzionale, che va oltre i limiti imposti dal pubblico», ha detto Cenci, aggiungendo che «è fondamentale che entrino in gioco anche u provati per fare girare il mercato e capire se abbiamo centrato argomenti e obiettivi».

Un concorso di idee per la Valpolcevera e palazzine universitarie in zona Pré

Il bando per Hennebique verrà pubblicato entro marzo, di comune accordo con l’Autorità Portuale, e i potenziali investitori avranno 60 giorni di tempo per inviare proposte. Sempre a fine marzo, primi giorni di aprile, verrà inoltre presentato il concorso di progettazione per il masterplan del “quadrante” della Valpolcevera: designer e aziende verranno inviati a pensare a proposte progettuali per riutilizzare l’area che sorgerà sotto il nuovo ponte sul Polcevera, in un’ottica di riqualificazione e valorizzazione dell’area.

Infine, la parte strettamente legata al centro storico: «Pré-Visioni punta a essere un modello di riqualificazione per tutto il centro storico - ha spiegato Cenci - Inizialmente daremo in assegnazione due palazzine di proprietà del Comune ai civici 12 e 14 di via Pré, che a nostro parere maggiormente si presterebbero a diventare residenze per universitari offrendo circa 50 posti letto. Ma anche qui, non poniamo vincoli: cerchiamo di essere il più aperti possibili per non scoraggiare alcun tipo di investitore». Nella stessa area, ha ricordato Cenci, l’assessorato al Commercio di Paola Bordilli ha già avviato un piano di promozione dei locali di proprietà del Comune, a oggi vuoti, che potrebbero essere riassegnati con canone agevolato.

Tutti e tre i progetti, insieme con un video promozionale che mostra anche come la città nel 2018 abbia reagito, continuando a ospitare eventi e manifestazioni nonostante la tragedia del Morandi, verranno presentati tra il 12 e il 15 marzo a Cannes: «Il Mipim una grande vetrina internazionale dove siamo già stati presenti già l’anno scorso - ha detto l’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola - Quest’anno presenteremo il progetto che riguarda Hennebique che a livello internazionale è uno dei più grandi interventi che potrà ridare vita ad una struttura fatiscente ferma da decine d’anni e strategica per la sua posizione, perché è un biglietto da visita per chi arriva a Genova dal mare. Con il Comune di Genova stiamo facendo un ottimo lavoro di squadra, anche insieme al Sistema Portuale e alla Soprintendenza che è stata molto collaborativa per promuovere Genova e la Liguria con grandi opere di riqualificazione».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ponte Morandi, anche dai vigili del fuoco un esposto sulla presenza di amianto

  • Incidenti stradali

    Incidente in sopraelevata, lunga coda

  • Cronaca

    Picchia la convivente incinta, arrestato

  • Incidenti stradali

    Si cappotta in auto, grave una donna

I più letti della settimana

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Vanno al ristorante e minacciano il cameriere con una pistola

  • Ponte Morandi, la torta e quei sorrisi di Bono e Conte: bufera online

  • Ruba, scappa e torna indietro per farsi ridare il cellulare: arrestata

  • Incidente a Struppa, grave pedone

  • Rapina in un negozio di via Sestri, arrestati due giovani

Torna su
GenovaToday è in caricamento