Erzelli: finanziamenti pubblici per il trasferimento di Ingegneria

Finanziamenti per un totale di 110 milioni per trasferire l'Università di Ingegneria agli Erzelli. Ieri riunione fra cda dell'Università e Senato accademico: "Erzelli sì, ma non a qualunque costo"

L'assessore regionale Pippo Rossetti è intervenuto ieri sul tema Erzelli: “Oggi  il Senato accademico prima e il consiglio di amministrazione dell’Università di Genova poi hanno confermato la fattibilità dell’operazione ed è un fatto positivo che sancisce la volontà dell’Università di andare avanti. Adesso l’Ateneo darà il via ad un tavolo tecnico per costruire un processo giuridico finanziario che consenta all’operazione di andare in porto”.

Nel pomeriggio di ieri si sono riuniti il Senato accademico e il cda dell’Università per discutere del trasferimento di Ingegneria agli Erzelli. “Nessuno – ha detto Rossetti – vuole che l’Ateneo faccia un passo che lo metta a rischio di default tra dieci anni, mi pare che stiano venendo avanti delle proposte  prudenti da parte dell’Università che dovranno essere approfondite anche con le Istituzioni. Il passo si può fare, ma deve essere commisurato alle esigenze e alle variabili economiche”.

L’assessore al Bilancio e all’istruzione della Regione Liguria ha confermato i finanziamenti pubblici richiesti dall’Università e a disposizione dell’operazione “per un totale di 110 milioni di euro così suddivisi 75 milioni del MIUR, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca scientifica, 10 milioni del Ministero delle Infrastrutture  e 25 milioni di fondi Fas. Pertanto il processo va avanti e anche l’adesione dell’Ateneo”.

Rossetti ribadisce che “comunque sono cambiate le condizioni a cominciare dalla valutazione degli immobili di viale Causa e via all’Opera Pia dove ha sede la facoltà di Ingegneria che sono fondamentali per la realizzazione di una nuova sede dell’Università agli Erzelli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento