Costa Crociere torna a Genova: in porto è arrivata la Costa Fortuna

La nave, costruita nello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente, segna il ritorno del comignolo giallo nel capoluogo ligure dopo 15 anni di assenza

Costa Crociere torna a fare scalo regolarmente nel porto di Genova dopo 15 anni di assenza: martedì ha debuttato al ponte Andrea Doria, alla presenza delle massime cariche cittadine, la Costa Fortuna, nave della compagnia italiana da 103.000 tonnellate di stazza lorda e 3.470 ospiti totali, che partirà da Genova ogni venerdì sino all’8 novembre, per offrire crociere di una settimana nel Mediterraneo occidentale. 

Nel 2019 gli scali Costa a Genova saranno in tutto 40, di cui 34 di Costa Fortuna, a cui si aggiungeranno altre toccate di altre tre navi della flotta in primavera e autunno, per una previsione di 170.000 passeggeri movimentati. Costa Crociere ha già annunciato la conferma di Genova anche per il 2020. Al posto di Costa Fortuna arriverà Costa Pacifica (114.000 tonnellate di stazza e 3.780 ospiti totali), che dopo lo scalo inaugurale del 23 marzo 2020 tornerà a Genova sempre ogni venerdì, sino al 13 novembre 2020. Gli scali totali rimarranno 40, con un lieve aumento nelle previsioni di passeggeri movimenti a seguito dell’impiego di una nave di maggiori dimensioni. 

Per Costa Fortuna e Costa Pacifica si tratterà di Un vero e proprio “ritorno a casa”, per Costa Fortuna e Costa Pacifica, anche alla luce del fatto che entrambe le navi sono state costruite da Fincantieri, a Sestri Ponente, e inaugurate proprio a Genova. Il capoluogo ligure entrerà così a far parte a tutti gli effetti degli home port della flotta di Costa Crociere, insieme con Savona (che resta quello principale, come sottolineato da Neil Palombaa, direttore generale di Costa Crociere). Complessivamente nel 2019 il Gruppo Costa garantirà alla Liguria 243 scali, equivalenti a circa 1.200.000 passeggeri movimentati. 

Bucci e Signorini: «Sì a un nuovo terminal Costa a Genova»

«Questo ritorno rappresenta per noi sia un completamento della nostra presenza in città, dove siamo operativi con la nostra sede da oltre 70 anni, sia un punto di partenza per il futuro - ha detto Palomba - Nei nostri programmi c’è infatti la costruzione di un nuovo terminal crociere nel porto di Genova, per il quale stiamo continuando a lavorare con le istituzioni locali per identificare la soluzione migliore. Il nuovo terminal di Genova andrebbe ad affiancarsi al Palacrociere di Savona, il nostro home port principale dove stiamo effettuando importanti investimenti, e a La Spezia, dove ci siamo aggiudicati in via preliminare, insieme ad altre compagnie, la concessione per la gestione dei servizi crociere e la costruzione di un nuovo terminal»

«Il ritorno di Costa Crociere nel porto di Genova è uno dei segnali che dimostrano la rinascita della nostra città. Nonostante i problemi che abbiamo dovuto affrontare recentemente, il nostro processo di sviluppo non si arresta e passa anche dal settore crocieristico e dal turismo: indispensabili per fare conoscere tutte le capacità e le bellezze della nostra realtà al mondo», ha aggiunto il sindaco Marco Bucci, che ha confermato l’intenzione di appoggiare Costa nel progetto di costruzione di un nuovo terminal. Concorde anche Paolo Emilio Signorini, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure occidentale: «Genova e Savona per il settore crocieristico rappresentano un polo tra i più grandi del west Med e con Marsiglia e Barcellona hanno la possibilità di aumentare ancora il numero di passeggeri grazie alla presenza delle più importanti compagnie armatoriali. Come Autorità di Sistema intendiamo proseguire con gli investimenti avendo come obiettivo la crescita di tutti i bacini portuali e dei relativi traffici, con una attenzione puntuale al mercato crocieristico e in particolare alle esigenze degli operatori e alle richieste per le meganavi e stiamo lavorando per migliorare i servizi sia a Genova che a Savona».

La prima crociera di Costa Fortuna da Genova è una minicrociera di 3 giorni diretta a Marsiglia e Barcellona, con rientro a Genova il 29 marzo. Da quella data sino all’8 novembre la nave tornerà a Genova tutti i venerdì, dalle 8 alle 18, per due diversi itinerari. In primavera ed autunno la nave farà visita, oltre a Genova, anche a Marsiglia, Barcellona, Valencia, Civitavecchia e La Spezia; in estate il programma comprende Marsiglia, Tarragona, Palma di Maiorca, uno scalo di un giorno e una notte ad Ibiza, e Olbia. Durante lo scalo a Genova Costa Fortuna proporrà ai suoi ospiti nove nuove escursioni, che contribuiranno a promuovere ulteriormente la città e il suo territorio. Tra le novità il trekking urbano alla scoperta delle fortezze di Genova, il parco avventura Righi, Genova in Segway, il “ghost tour” di Genova, il walking tour nella Genova dei Templari e “Super Genova”, un’escursione di un’intera giornata da Boccadasse al centro storico con pranzo a Palazzo Imperiale. 

Il progetto per Certosa: entro fine anno un nuovo centro di aggregazione

La presentazione della Costa Fortuna è stata inoltre l’occasione per annunciare un altro progetto dedicato a Genova: la costruzione di un nuovo centro di aggregazione per gli abitanti del quartiere di Certosa, gravemente colpito dalla tragedia del crollo del ponte Morandi. 

Il nuovo centro firmato da Costa avrà sede in via Borsieri, e i lavori dovrebbero iniziare nelle prossime settimane in modo da inaugurare la struttura entro la fine dell’anno. Il centro ospiterà spazi dedicati alla cultura, agli spettacoli, ai bambini e anche al coworking, e l’investimento è di circa 300mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento