Concorso del Comune di Genova, alle preselezioni quasi 12mila aspiranti

La prova preselettiva si svolgerà nel padiglione B “Jean Nouvel” della Fiera in piazzale Kennedy 1 mercoledì 4 settembre 2019. Possibili code nella zona a causa della grande affluenza di partecipanti

Mercoledì 4 settembre è la data più attesa per gli 11.685 candidati al maxi concorso pubblico per esami bandito dal Comune di Genova per assumere, a tempo pieno e indeterminato, 91 istruttori servizi amministrativi categoria C, posizione economica C1.

La prova preselettiva si svolgerà nel padiglione B “Jean Nouvel” della Fiera in piazzale Kennedy 1. Considerato l'alto numero dei partecipanti, per la loro accoglienza e registrazione sono stati predisposti 48 postazioni e accessi. Circa 150 saranno i dipendenti comunali che, insieme ad agenti della polizia locale, saranno coinvolti nelle operazioni.

Questa prima fase del concorso sarà suddivisa in due turni: dalle 8.30 per i candidati con l'iniziale del cognome dalla A alla K e dalle 14 per quelli con l'iniziale dalla L alla Z. Si ricorda che è indispensabile presentarsi muniti di un documento di riconoscimento valido e la stampa della domanda di iscrizione al concorso rilasciata dalla procedura telematica. L'esito di questa prima prova sarà reso noto venerdì 6 settembre sul sito istituzionale www.comune.genova.it.

I primi 270 candidati in graduatoria, oltre ai pari merito, potranno partecipare alla prova scritta prevista martedì 17 settembre; chi avrà ottenuto un punteggio di almeno 21/30 sarà ammesso alla prova orale.

La maggioranza di chi ha presentato la domanda è femminile, 63,2 per cento. Tra le donne e gli uomini la principale fascia d'età è rappresentata da persone tra i 30 e i 50 anni, 59,7 per cento, mentre gli under 30 sono circa il 30 per cento e solo il 10 per cento supera i 50 anni. Per quanto riguarda la provenienza, il 72,71 arriverà dal nord Italia (i liguri sono il 67 per cento), il 20,48 per cento dal sud e il 4,17 dal centro; a questi si aggiungono aspiranti con passaporto dell'Unione Europea, 0,40 per cento, e un 2,22 per cento, di altre nazionalità.

La selezione rientra nell'ambito del piano triennale di assunzioni 2019-2023.

«Questo concorso - spiega l'assessore al Personale, pari opportunità e diritti Arianna Viscogliosi - prevede un'enorme partecipazione a fronte delle quasi dodicimila iscrizioni ricevute dalla Liguria e da tutta Italia e serve a compensare i tanti pensionamenti e il naturale turnover. Per questo, per il secondo anno consecutivo, abbiamo previsto il massimo delle assunzioni consentite per legge, così che in questa amministrazione possano entrare nuove energie, che, adeguatamente formate e valorizzate attraverso anche iniziative interne, serviranno ad innalzare la qualità dei servizi erogati ai cittadini. A tutti i concorrenti va il mio personale in bocca al lupo».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

Torna su
GenovaToday è in caricamento