Classifica efficienza dei Comuni italiani, Genova arranca

La classifica prende in considerazione i primi 52 Comuni per popolazione e Genova si posiziona al trentaseiesimo posto

L'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani ha costruito un indice che misura l'efficienza dei Comuni italiani per quantità di servizi offerti e spesa sostenuta. La classifica prende in considerazione i primi 52 Comuni per popolazione e Genova si posiziona al trentaseiesimo posto, con un -15,98 nell'indicatore di efficienza, frutto di un -10,72 nell'indicatore di offerta a cui va sottratto un 5,26 dell'indicatore di spesa.

L'indicatore di efficienza si basa sul confronto tra un indicatore di spesa e un indicatore di offerta di servizi. L'indicatore di spesa ci dice di quanto la spesa di un Comune differisce dalla spesa “standard” (o fabbisogno standard) che un Comune con certe caratteristiche dovrebbe avere. L'osservazione di una spesa superiore allo standard non indica necessariamente una inefficienza. La spesa potrebbe essere maggiore dello standard perché il Comune offre una maggiore quantità di servizi. È per questo che, per misurare il grado di efficienza, occorre confrontare se un eccesso della spesa rispetto allo standard può essere spiegato dall'indicatore di offerta, che invece misura quanto la quantità offerta di servizi differisce dalla media.

Questo confronto, tra indicatore di spesa e indicatore di offerta, viene effettuato per sei funzioni svolte dai Comuni: la viabilità ed il territorio, l'istruzione pubblica (inclusi gli asili nido), le funzioni generali di amministrazione e controllo (es. gestione del personale comunale), le funzioni di polizia locale, i servizi inerenti al settore sociale a carico dei Comuni (es. strutture residenziali di ricovero per anziani) e lo smaltimento rifiuti. L'indicatore di efficienza complessiva è calcolato come media ponderata dei sei indicatori, con pesi che riflettono la quota, rispetto al fabbisogno standard totale, di ogni funzione di spesa. Gli indicatori relativi alla spesa e all'offerta di servizi e quindi l'indicatore di efficienza si riferiscono al 2016 sulla base dei dati pubblicati da Sose spa.

Ai vertici della classifica si posizionano Pisa, Parma, Padova, Piacenza, Cesena, Reggio nell'Emilia, Prato, Bologna, Treviso e Bergamo. Le ultime tre sono Napoli, Brindisi e Foggia.

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Il Galliera cerca operatori socio-sanitari: pubblicato il bando

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

Torna su
GenovaToday è in caricamento