Carige, dimissioni per Chisoli e Lazzarini

Fiorenza Dalla Rizza subentra nella carica di sindaco effettivo dopo l'addio del sindaco supplente Stefano Chisoli

Lo scorso 30 novembre 2018, con efficacia immediata, Carlo Lazzarini ha comunicato le proprie dimissioni dalla carica di presidente del collegio sindacale di Banca Carige e di componente dello stesso collegio per intervenute esigenze e motivazioni familiari, nonché per crescenti impegni professionali che non gli consentono di continuare a svolgere le proprie funzioni con il medesimo impegno fino a ora profuso.

Sabato 1 dicembre 2018, Stefano Chisoli ha comunicato, con effetto immediato, le dimissioni dalla carica di sindaco supplente, motivate da intervenute ragioni di incompatibilità, insieme all'assunzione di altri impegni professionali tali da non consentirgli di partecipare adeguatamente alle attività proprie dell'incarico, nel caso di prospettato subentro in carica quale sindaco effettivo.

Subentra quindi nella carica di sindaco effettivo, ai sensi della normativa applicabile, la supplente Fiorenza Dalla Rizza, con scadenza del mandato alla prossima assemblea.

La Banca, nel prendere atto delle dimissioni, ringrazia Lazzarini per l'impegno profuso nell'attività svolta a favore della Banca. Banca Carige rende infine noto di aver ricevuto l'1 dicembre 2018 una comunicazione da parte del socio Pop 12 S.à r.l. volta a richiedere una integrazione dell'ordine del giorno dell'assemblea straordinaria convocata per il giorno 22 dicembre 2018 con l'inserimento del seguente nuovo punto: "Integrazione del collegio sindacale: elezione di un sindaco effettivo - e presidente del collegio sindacale - e di un sindaco supplente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consiglio di amministrazione procederà ad assumere le necessarie determinazioni in merito alla richiesta integrazione dell'ordine del giorno assembleare nei termini normativamente previsti, ovvero almeno quindici giorni prima della data fissata per l'assemblea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

Torna su
GenovaToday è in caricamento