Camera di Commercio, premiate le imprese responsabili di Genova

L'obiettivo del premio è valorizzare le piccole imprese genovesi che perseguono il proprio profitto senza dimenticare il carattere sociale e ambientale dell'attività produttiva

Confeziona cosmetici da destinare gratuitamente ad associazioni di volontariato e fondazioni per sostenere campagne di raccolta fondi: è Ardes, l’impresa vincitrice del Premio RSI (responsabilità sociale d’impresa) bandito per il secondo anno consecutivo dalla Camera di Commercio di Genova e affidato alla propria agenzia formativa CLP (Centro Ligure Produttività).

L'obiettivo è valorizzare le piccole imprese genovesi, con un massimo di 25 dipendenti, che perseguono il proprio profitto senza perdere di vista il carattere sociale e ambientale dell’attività produttiva e diffondere la cultura dell’imprenditorialità responsabile.

Le aziende socialmente responsabili genovesi sono state premiate oggi alla Camera di Commercio dal presidente Paolo Odone e da Patrizia De Luise, presidente Clp. Il vincitore, Ardes snc ha ricevuto un assegno di 4.000 euro per avere destinato gratuitamente i propri cosmetici a campagne di fund raising per organizzazioni a scopo benefico, coinvolgendo i dipendenti che hanno lavorato al progetto nel tempo libero;

il secondo classificato, il ristorante Ombre Rosse, uno di 3.000 euro per l’inserimento guidato nel lavoro di persone semi-libere e con disabilità e per il recupero di un angolo degradato del centro storico;

il terzo, Parodi&Parodi, uno di 2.000 per l’impegno nella formazione del personale e nella valorizzazione del territorio; e il quarto, l’impresa di onoranze funebri Campirio&Mangini, uno di 1.000 euro per la formazione dei dipendenti su metodi e strumenti per la gestione del lutto.

Gli 11 progetti candidati sono stati valutati da una commissione composta da Camera di Commercio, Centro Ligure Produttività, uno dei vincitori della prima edizione, Regione Liguria e Università di Genova. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, con Odone e De Luise, l’europarlamentare Sergio Cofferati, il responsabile politiche economiche del PDL Renata Oliveri, la dirigente dell’ufficio sicurezza e qualità del lavoro della Regione Liguria Giuseppina Vandini e il direttore politiche formative e del lavoro della Provincia di Genova Michele Scarrone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Acquario, morta la cucciola di lamantino

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

Torna su
GenovaToday è in caricamento