Dal Waterfront alle crociere, al via il summit sull'economia del mare

La seconda edizione del Blue Economy Summit è partita a Palazzo Tursi con un tavolo tecnico dedicato all'analisi del progetto di Renzo Piano: «a Genova 50mila posti di lavoro legati al mare»

Il porto di Genova, il suo mare e tutto ciò che a essi è collegato, Waterfront in primis: è iniziata lunedì mattina alle 9 nel Salone di Rappresentanza di Tursi la seconda edizione del Blue Economy Summit, della manifestazione che attraverso convegni, workshop e visite tecniche esplora l’economia del mare.

Il primo appuntamento della tre giorni è dedicato all’analisi dei progetti di riconversione delle aree e degli immobili del quartiere fieristico e dei padiglioni della darsena partendo dal disegno dell’archistar Renzo Piano. Si passerà poi a parlare di turismo crocieristico, evoluzione tecnologica e nuove professioni legati all’economia del mare.

A oggi, stando a quanto dichiarato dal sindaco Marco Bucci, soltanto a Genova sono 55mila le persone che hanno un impiego nel settore, circa 110mila quelle connesse all’attività del porto di Genova. E l’obiettivo, come confermato anche dal primo cittadino all’inaugurazione dell’evento, è consolidare la posizione di Genova investendo in termini economici e progettuali per farla crescere ancora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La gente finalmente inizia a parlare di Blue Economy, non come settore specifico ma come filiera e cultura, come modo di vivere e fare business attorno al mare - ha detto Bucci - Iniziamo a pensare al mare in modo diverso, iniziamo a metterci il diporto, su cui Genova sta investendo molto: a Genova abbiamo 4mila barche registrate, ci sono circa 30mila persone che vanno in giro in barca nella nostra città. La sfida è che nessuno ha mai messo insieme tutto ciò che ruota intorno al mare per dire quanto è la potenzialità di ciò che ancora non è stato sviluppato e può esserlo con una visione d’insieme. Pensiamo per esempio al business delle crociere: abbiamo 3 milioni di croceristi tra Genova, Savona e La Spezia, abbiamo superato il Lazio, abbiamo superato Civitavecchia, il business è in crescendo, c’è Msc ed è tornata la Costa, avremo grandi sviluppi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Evaso da Marassi, pericoloso latitante 'stanato' a Begato

  • Malore in strada, muore 70enne

Torna su
GenovaToday è in caricamento