Carige, entro Ferragosto il parere della Bce sul piano di salvataggio

Una volta incassato il via libera della Bce, l'ultimo ostacolo da superare sarà la decisione dei Malacalza di partecipare all'aumento di capitale da 700 milioni di euro

Entro Ferragosto la Banca centrale europea dovrebbe pronunciarsi sul piano di salvataggio di Banca Carige. A quel punto i commissari Modiano, Innocenzi e Lener potranno convocare l'assemblea straordinaria che dovrebbe tenersi negli ultimi giorni di settembre.

Nei giorni scorsi i funzionari di Francoforte avrebbero chiesto approfondimenti su alcuni aspetti del piano messo a punto dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) e da Cassa Centrale Banca. Tra gli aspetti finiti sotto la lente lo smaltimento dei crediti deteriorati, la riduzione dei costi e i target del piano industriale.

Una volta incassato il via libera della Bce, l'ultimo ostacolo da superare sarà la decisione dei Malacalza (oggi attestati al 27% del capitale). Il Sole24Ore scrive che Malacalza Investimenti crede ancora nel valore di Banca Carige, dunque è probabile che partecipi al prossimo aumento di capitale da 700 milioni euro.

Il 29 agosto si inizierà a discutere del piano di salvataggio della banca anche nelle assemblee sindacali unitarie dei lavoratori del Gruppo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

Torna su
GenovaToday è in caricamento