Stadio Ferraris, deserta la prima asta

Il termine per presentare un'offerta era fissato alle 12 di lunedì 15 ottobre 2018, ma nessuno si è fatto avanti. Troppo alta, secondo Genoa e Sampdoria, la richiesta di 16.578.000 euro

Nulla di fatto. L'asta indetta dal Comune di Genova per la vendita dello stadio Ferraris è andata deserta. Ieri non si è presentato nessuno, assenti anche Genoa e Sampdoria, le due società maggiori interessate a rilevare l'impianto sportivo. Il primo bando ha fissato il prezzo di base a 16.578.000 euro in base a una perizia dell'agenzia del territorio.

Le due squadre genovesi invece ritengono che lo stadio possa valere una cifra fra i sei e i sette milioni di euro. Ora sarà indetta una nuova asta con un prezzo ribassato del 10%. Nel caso anche questa dovesse andare deserta, Tursi potrebbe abbandonare l'idea della vendita in favore di una concessione pluriennale.

A inizio ottobre è stato definito il contratto con cui Genoa e Sampdoria dovrebbero rientrare della morosità, pagando circa 30mila euro ciascuna per 24 mesi, in totale circa 1.440.000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento