Stadio Ferraris, deserta la prima asta

Il termine per presentare un'offerta era fissato alle 12 di lunedì 15 ottobre 2018, ma nessuno si è fatto avanti. Troppo alta, secondo Genoa e Sampdoria, la richiesta di 16.578.000 euro

Nulla di fatto. L'asta indetta dal Comune di Genova per la vendita dello stadio Ferraris è andata deserta. Ieri non si è presentato nessuno, assenti anche Genoa e Sampdoria, le due società maggiori interessate a rilevare l'impianto sportivo. Il primo bando ha fissato il prezzo di base a 16.578.000 euro in base a una perizia dell'agenzia del territorio.

Le due squadre genovesi invece ritengono che lo stadio possa valere una cifra fra i sei e i sette milioni di euro. Ora sarà indetta una nuova asta con un prezzo ribassato del 10%. Nel caso anche questa dovesse andare deserta, Tursi potrebbe abbandonare l'idea della vendita in favore di una concessione pluriennale.

A inizio ottobre è stato definito il contratto con cui Genoa e Sampdoria dovrebbero rientrare della morosità, pagando circa 30mila euro ciascuna per 24 mesi, in totale circa 1.440.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento