Ubriaca e molesta per Sampierdarena, arrestata per evasione

Una 44enne è finita in manette per non aver rispettato gli obblighi imposti. La polizia ha fermato la donna dopo che questa ha lanciato oggetti contro i dipendenti di un esercizio commerciale

La polizia ha arrestato una 44enne genovese, pregiudicata, per il reato di evasione. La donna è stata anche denunciata per resistenza, oltraggio, rifiuto di fornire le proprie generalità e sanzionata per ubriachezza molesta.

La 44enne, alterata dall'assunzione di sostanze alcoliche, si era scagliata poco prima contro i dipendenti di un esercizio commerciale in piazza Vittorio Veneto a Sampierdarena, lanciando contro di loro oggetti e affermando di essere stata derubata del suo cellulare, che invece aveva dimenticato in un altro negozio.

I poliziotti delle volanti intervenuti hanno cercato di farla ragionare, ma la donna li ha insultati e ha cercato di allontanarsi, fornendo peraltro in un primo momento false generalità. I controlli effettuati sul suo conto hanno permesso di accertare che la stessa è sottoposta alla misura degli arresti domiciliari con permesso di uscita quotidiana dalle ore 10 alle ore 12.

Questa mattina si è svolto il rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento