Lotta alla violenza sulle donne e supporto alle famiglie, arrivano nuovi fondi

La giunta regionale ha stanziato 3,3 milioni di euro per progetti a sostegno dei nuclei familiari e contro le violenze di genere

Famiglie e donne sono state al centro della discussione della giunta regionale ligure, che giovedì ha approvato una serie di misure finalizzate a sostenere i nuclei familiari con figli minori e donne vittime di violenza.

La giunta ha varato la graduatoria delle proposte progettuali a seguito dell’avviso pubblico “Famiglie al centro – un centro per le famiglie”, per la creazione di servizi innovativi a valere sul FSE (fondo sociale europeo) 2014-2020, stanziando 3,3 milioni di euro di cui 2,1 per i centri famiglia e i servizi relativi e 900mila euro per i Centri anti-violenza e le azioni di prevenzione della violenza di genere.

I provvedimenti a sostegno delle famiglie

In particolare, in Liguria saranno 8 i nuovi centri famiglia che verranno realizzati, uno a Imperia, due a Savona, due a Genova, uno nel Tigullio e due alla Spezia, che saranno gestiti dalle associazioni che si sono aggiudicate il bando. Ai centri potranno rivolgersi famiglie in difficoltà per avere informazioni e valutazione della situazione, consulenze legali o su tematiche specifiche legate alla genitorialità, mediazione familiare, consulenza e sostegno psicologico, sostegno alla famiglia tramite l’intervento di educatori, sviluppo di forme di solidarietà tra famiglie, sviluppo di opportunità di carattere sportivo, artistico, culturale per minori in condizioni di povertà e svantaggio sociale. Previsti  anche  laboratori per il sostegno alla relazione adulto-bambino e azioni di prevenzione e consulenza in ambito scolastico su temi legati al disagio minorile e alle difficoltà relazionali ed educative. Gli operatori del centro individueranno le azioni più opportune, insieme alle famiglie, per costruire un progetto di intervento.

Per quanto riguarda invece la violenza di genere, la giunta ha deciso di riservare 900mila euro a 8 progetti di contrasto alla violenza sulle donne che coinvolgono associazioni, comuni  e centri anti violenza su tutto il territorio regionale. Le risorse saranno utilizzate per l’attivazione di servizi sociali innovativi di contrasto alla violenza: l’obiettivo è rafforzare e integrare l’offerta di servizi di sostegno per le donne vittime di violenza, con un attenzione anche alla prevenzione  e alle iniziative nei confronti dei maltrattanti e dei minori. 

Violenza di genere, investimenti sulla formazione degli operatori

Inoltre, 80mila euro sono stati destinati alla formazione del personale: i destinatari saranno i dipendenti delle Asl, dei centri di Pronto soccorso, i Comuni, le forze di polizia e il personale dei centri antiviolenza (in questo caso la formazione sarà mirata ad aumentare la capacità di legare al servizio le donne che prendono un iniziale contatto). Altri 50mila euro sono destinati alla sensibilizzazione e alla prevenzione in ambito scolastico per lo studio e l’attivazione di un progetto sperimentale nelle scuole.

«Le risorse stanziate in Giunta sono importanti sia per le famiglie in difficoltà sia per le donne vittime delle violenze - spiegano l’assessore regionale all’Istruzione e alle Pari Opportunità, Ilaria Cavo - I progetti approvati rappresentano un segnale importante per il rafforzamento delle rete dei centri antiviolenza, ma sono altrettanto significative le risorse stanziate, in maniera assolutamente innovativa, per la formazione del personale pubblico e degli studenti».

«La formazione degli operatori sanitari è fondamentale per affrontare in modo efficace questo fenomeno - ha aggiunto la vicepresidente della Regione, Sonia Viale - È importante infatti che tutto il personale impegnato nelle Asl e soprattutto nei Pronto soccorso sappia intercettare una richiesta di aiuto, in modo tempestivo, affrontando la situazione in modo multidisciplinare per una presa in carico globale della persona»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento