Pattuglione nei vicoli, il cane Joy trova droga in ogni angolo

I carabinieri hanno svolto un servizio coordinato nei vicoli del centro storico, anche con l'ausilio di unità cinofile e militari del Nas

Immagine di repertorio

Ieri sera i carabinieri di Genova hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio, protrattosi nella nottata, finalizzato sia alla prevenzione e al contrasto dei reati in genere, con particolare riguardo alle fenomenologie delittuose connesse alla movida, sia al rafforzamento del livello di sicurezza reale percepita da cittadini e turisti nelle zone più frequentate del centro storico alla luce dei recenti attentati terroristici sulla scena europea.

Per questi motivi il dispositivo, che complessivamente ha visto l'impiego di 40 unità e 15 automezzi, è stato implementato dall'Aliquota di primo intervento e dalle unità cinofile del nucleo carabinieri di Albenga, oltre che da militari del Nas di Genova per un controllo sinergico e integrato per gli aspetti di competenza, specie relativi alle verifiche amministrative e al rispetto delle norme igienico-sanitarie da parte degli esercizi pubblici.

L'infallibile fiuto del cane Joy dei carabinieri cinofili ha dimostrato come anfratti e crepe siano sempre più utilizzati dai pusher del centro storico come luoghi sicuri di deposito delle sostanze stupefacenti spacciate al dettaglio nei vicoli, al fine di non detenere sulla propria persona quantitativi più cospicui di droga.

Sguinzagliato tra i caruggi, Joy ha scovato:
- in vico Vena, nascosti all'interno di un contatore del gas, 9 grammi di hashish e 37 grammi di sostanza in cristalli su cui saranno svolti accertamenti di laboratorio;
- in vico della Salute, nelle crepe presenti sul muro di un edificio, 35 grammi di marijuana e altri 21 grammi di hashish;
- in vico dietro il Coro di San Luca, sotto un mattone del manto stradale, 12 grammi di hashish;
- in vico Torre di San Luca, anche qui nei buchi del muro di un edificio, altri 3 grammi di hashish.

Infine, in via del Campo, durante il controllo a un uomo sottoposto agli arresti domiciliari, il cane Joy ha fiutato e rinvenuto all'interno dell'abitazione circa 3 grammi di hashish, motivo per il quale il soggetto sarà segnalato alla prefettura quale assuntore.

L'azione dell'Arma ha portato anche all'arresto di un cittadino del Gambia 19enne, allo stato richiedente asilo, colto in piazza Caricamento nella flagranza del reato di spaccio. Il giovane infatti è stato sorpreso a cedere 3 grammi di hashish a un turista italiano, che sarà segnalato quale assuntore. Nel corso della perquisizione, il 19enne è stato trovato in possesso dell'ingente somma in contanti di 1.575 euro, provento dell'illecita attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento