Alberi caduti e tetti e cartelloni pericolanti: disagi in città per il forte vento

Diversi gli interventi da ponente a levante per le raffiche che stanno sferzando la regione

Raffiche da oltre 100 km orari stanno sferzando in queste ore la città, e i problemi non si sono fatti attendere: dal primo pomeriggio di mercoledì si sono moltiplicate le segnalazioni su alberi caduti e strutture pericolanti, e Vigili del fuoco e Municipale sono impegnati in diversi quartieri.

Per quanto riguarda gli alberi, per esempio, due episodi si sono verificati in via Massone, nel quartiere genovese di San Martino, e in via delle Ginestre. Traffico momentaneamente interrotto, poco dopo le 16, anche in via Nasche, a San Desiderio, per la lamiera di un tetto parzialmente sradicata e in bilico sulla strada sottostante: sul posto una squadra dei Vigili del fuoco e una pattuglia della Municipale.

Episodi simili si sono verificati anche nell’entroterra, con diversi alberi caduti (uno, piuttosto grosso, sulla strada che collega Busalla a Savignone) e rami pericolanti. Arpal ha emesso un avviso per forte vento per l’intera giornata di oggi: la Sopraelevata resta off limit per telonati e moto, chiusi parchi e cimiteri. 

Potrebbe interessarti

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Pedone investito in via Gramsci, traffico bloccato

Torna su
GenovaToday è in caricamento