Piazza Adriatico: la Spim applica sconto per case non abitabili

La Spim, società interamente partecipata dal Comune di Genova, ha applicato uno sconto del 30% sulla vendita di alloggi popolari privi di inabilità in piazza Adriatico. Si è trattato di un errore, di una leggerezza... oppure no?

Riportiamo una notizia pubblicata oggi dal Secolo XIX. Il Comune di Genova, infatti, attraverso la Spim società interamente partecipata dal Comune, avrebbe applicato uno sconto del 30 per cento sulla vendita di case prive di inabilità, ovvero sprovviste delle qualità, delle capacità, delle caratteristiche necessarie all'uso abitativo.

Stiamo parlando degli alloggi popolari al piano terra di piazza Adriatico, in Valbisagno, teatro lo scorso novembre di allagamenti dopo l'esondazione del Bisagno.

Quelle abitazioni non potevano essere affittate e quindi nemmeno vendute, cosa che nel 2001 la Spim avrebbe "fatto finta" di non sapere. Ora Tursi corre ai ripari, il danno di immagine è notevole ma oltre il danno la beffa, come si suol dire: una prima stima di perdita per le casse pubbliche  arriva fino a 1,5 milioni di euro.

 

Potrebbe interessarti

  • La triste leggenda del costruttore della Lanterna

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

Torna su
GenovaToday è in caricamento