Pescatori ostaggio dei vandali, in Darsena comandano loro

Ennesimo raid notturno su una delle imbarcazioni ormeggiate vicino al nuovo mercato del pesce, nel porto di Genova. Le associazioni chiedono maggiori controlli: «Siamo molto preoccupati»

Continuano gli episodi di vandalismo sui pescherecci ormeggiati nella Darsena del porto di Genova, nella zona davanti al Museo del Mare e al nuovo mercato del pesce, inaugurato lo scorso 20 dicembre.
 
L'ultimo episodio risale a due notti fa, quando un gruppo di vandali è saluto su un'imbarcazione ormeggiata mettendola a soqquadro, svuotando la cambusa e rischiando di provocare un incendio accendendo a bordo un razzo di segnalazione, fortunatamente poi gettato in mare.
 
Non è la prima volta che i 14 pescherecci ormeggiati in Darsena subiscono raid notturni di questo tipo, come hanno sottolineato Raffaelle Borriello, presidente dei pescatori liguri, e Daniela Borriello, responsabile regionale Coldiretti impresa pesca, che in una lettera alle autorità hanno sollecitato i controlli di sicurezza soprattutto nelle ore notturne: «Chiediamo maggiore attenzione - è l'appello - il settore sta vivendo un periodo difficile, la crisi si fa sentire e siamo molto preoccupati»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus, ecco il nuovo modulo di auto-certificazione per gli spostamenti

Torna su
GenovaToday è in caricamento