Museo del ciclismo e del Giro dell'Appennino in Valpolcevera

Approvata in Consiglio comunale una mozione, presentata da parte della maggioranza, per la realizzazione di un museo dedicato alle due ruote

Fulvio Rapetti premia Marco Pantani, detentore per otto anni del record di scalata della Bocchetta (Foto U.S. Pontedecimo)

Nella sua seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità la mozione numero 42 del 02/05/2018 per la realizzazione di un museo del ciclismo e del Giro dell'Appennino in Valpolcevera.

L'atto è stato presentato da Federico Bertorello , Maurizio Amorfini, Fabio Ariotti, Francesca Corso, Lorella Fontana, Luca Remuzzi, Maria Rosa Rossetti e Davide Rossi (Lega Nord).

La nascita del Giro dell'Appennino, (all'origine denominato “Circuito dell’Appennino”) risale al 16 settembre 1934 per volontà di Luigin Ghiglione, «che partendo dal nulla è riuscito a creare una delle più grandi, belle e dure classiche del calendario internazionale», come ricorda il nipote, Fulvio Rapetti. Da allora la corsa si è svolta ogni anno senza interruzioni, con la sola esclusione del periodo della seconda guerra mondiale (1940-1945).

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

Torna su
GenovaToday è in caricamento