Versa 300 euro come acconto per la casa in montagna, ma non esiste

Un 43enne di Torino è stato denunciato dai carabinieri per essersi intascato 300 euro, pagati da un giovane di Serra Riccò per una casa in affitto in Valle d'Aosta

I carabinieri di Serra Riccò, a conclusione di indagini, hanno denunciato per truffa e sostituzione di persona un 43enne di Torino, gravato di pregiudizi di polizia.

Quest'ultimo, lo scorso mese di dicembre, in prossimità delle feste natalizie, è riuscito mediante artifizi e raggiri vari a farsi versare su una carta Postepay, risultata intestata a un'altra persona, la somma di 300 euro da un 21enne, quale caparra per l'affitto di una casa vacanza in Valle d'Aosta, poi scopertasi inesistente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Cassano torna in campo: nuova esperienza in Aics con tripletta all'esordio

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

  • Due rapine in altrettante sere, sempre nello stesso posto

Torna su
GenovaToday è in caricamento