Staglieno, tentò di investire i carabinieri: 4 anni e 4 mesi di carcere

Il 20 marzo scorso l'uomo ubriaco tentò di investire i carabinieri e i gestori del locale che lo avevano allontanato per molestie, è stato condannato ieri a 4 anni e 4 mesi di carcere

Tentò di investire con la sua auto i carabinieri. E’ stato condannato con rito abbreviato a 4 anni e 4 mesi l’uomo di 43 anni, che il 20 marzo scorso nel quartiere di Staglieno, fu allontanato da un locale perché ubriaco e, per reazione, tentò di investire i gestori del locale e i carabinieri di una pattuglia intervenuta sul posto.

Il pm Ranieri Vittorio Miniati aveva chiesto 3 anni e 4 mesi. Secondo l’accusa l’uomo, dopo essere stato allontanato dal bar dai due gestori, attese che uscissero e, dopo averli seguiti con l’auto, prima li speronò e poi tentò di investirli quando erano scesi dal veicolo. Entrambi riuscirono a schivare la vettura condotta dall’imputato ma rimasero feriti.

Poi l’auto fu diretta verso due carabinieri del Nucleo Radiomobile che gli stavano intimando di fermarsi e uno di loro, per fermarlo, fu costretto a sparare un colpo di pistola contro il cofano colpendo il radiatore. Poi l’uomo, prima di essere arrestato, tentò di liberarsi della presa dei militari con calci e pugni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

Torna su
GenovaToday è in caricamento