Tutor sopraelevata al via, funziona 24 ore su 24 tutto l'anno

Genova accoglie Celeritas, il sistema di controllo della velocià attivo da martedì 6 marzo 2012 su strada Aldo Moro. Multe da 60 a 750 euro per auto e moto, che superano la media di 60 chilometri all'ora

Sulla strada sopraelevata Aldo Moro, arteria principale che collega il centro di Genova con Sampierdarena e lo svincolo autostradale di Genova ovest con la Foce e la fiera, entra in funzione in nuovo sistema tutor Celeritas. Il dispositivo di controllo della velocità è analogo ai dispositivi già installati nelle autostrade italiane (es. Tutor-SicurVe). I punti di controllo comprenderanno tutti gli ingressi e le uscite della strada sopraelevata, compresi quelli intermedi.

Diversamente dagli apparecchi che rilevano e consentono di accertare solo la velocità istantanea dei veicoli in transito, il Celeritas, apparecchiatura omologata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e’ in grado di stabilire, cosi’ come previsto dall’art. 142, comma 6, del Codice della strada, secondo il disposto dall’art. 345, comma 2, del Regolamento di esecuzione e attuazione del CdS, di cui al D.P.R. 495/1992, la velocita’ media mantenuta da ogni singolo veicolo che percorre il tratto di strada controllato per tutta la sua estensione, con una tolleranza strumentale non superiore al 5% e -pertanto- con l’applicazione, in fase di accertamento, di una riduzione del valore di velocità rilevato pari al 5%, con un minimo di 5 Km/h in favore dell’utenza interessata.

Come si legge sul sito della polizia municipale, il dispositivo registra e conserva in memoria l’immagine del veicolo e i dati relativi in caso di superamento del limite massimo vigente, pari a 60 km/h. Come stabilito dal Codice della strada, di cui al D. L.vo 285/1992, nell’articolo 201, commi 1bis, lett. -f), e 1ter, per l’accertamento delle infrazioni a mezzo dei dispositivi di cui all’art. 4 del decreto legge 20/06/2002, n. 121, convertito con modificazioni dalla legge 01/08/2002, n. 168, e s.m.i. , non e’ necessaria la presenza sul posto degli organi di polizia stradale, né la contestazione immediata, per cui il verbale è poi notificato agli interessati.

Il funzionamento dell’apparecchiatura Celeritas è automatico e senza soluzione di continuità nelle 24 ore per tutto l’anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento