Allarme bomba a Palazzo Tursi, chiusa via Garibaldi

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e artificieri dei carabinieri. Il personale presente all'interno dell'edificio è stato fatto allontanare

Intorno alle 11 di mercoledì 16 gennaio 2019 a Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova in via Garibaldi, sono scattate le procedure d'emergenza per un sospetto allarme bomba.

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e artificieri dei carabinieri. Il personale presente all'interno dell'edificio è stato fatto allontanare per precauzione. I vigili hanno chiuso via Garibaldi.

A segnalare la possibile presenza di un ordigno è stata una telefonata anonima: un uomo, definitosi portavoce delle Brigate rosse, ha chiesto la liberazione di Cesare Battisti e ha minacciato un'esplosione fra le 11 e le 11.30. Il sindaco Marco Bucci si è rifiutato di uscire, dicendo ai carabinieri che aveva da lavorare. Dopo le opportune verifiche, l'allarme è rientrato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curiosità: perché a Genova ci sono tante finestre dipinte sui palazzi?

  • La curiosità: perché a Genova i numeri civici sono di due colori diversi?

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • Incidente in porto, tre operai feriti

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

Torna su
GenovaToday è in caricamento