"Senza vitalizio vai a rubare?", insulti all'ex parlamentare Mario Tullo

Tullo:  «Non ho paura e sopratutto la mattina mi guardo allo specchio serenamente perché vedo una persona onesta»

Nella notte ignoti hanno imbrattato la saracinesca del box dell'ex deputato e segretario regionale del Pd Mario Tullo scrivendo a caratteri cubitali con della vernice rossa: "Tullo che fai? Senza vitalizi andrai a rubare? Tanto nel Pd già lo fate".

Tullo: «Mi guardo allo specchio e vedo una persona onesta».

La scritta diffamatoria fa riferimento al recente provvedimento del governo che ha tagliato i vitalizi agli ex parlamentari. Mario Tullo ha commentato: «Questa notte una “manina” vigliacca e balorda ha operato sulla serranda del box dove posteggio. Ecco dimostrato che il passo tra gli insulti via tastiera e la violazione e la violenza squadrista sulla vita delle persone e delle famiglie è breve. Non ho paura e sopratutto la mattina mi guardo allo specchio serenamente perché vedo una persona onesta».

Il Pd: «Episodio gravissimo e vigliacco»

Sull'episodio si è espresso anche il Pd genovese che in un comunicato ha scritto: «A Mario Tullo esprimiamo tutta la nostra solidarietà e ci auguriamo che le autorità competenti facciano presto luce su quanto accaduto, individuando e punendo i responsabili. Si tratta di un episodio gravissimo e vigliacco, che va a colpire nel quotidiano un rappresentante del nostro partito e un uomo da sempre impegnato con onestà e rigore nella vita pubblica. Quanto accaduto preoccupa molto e porta a riflettere sul clima pesante fatto di rancore e odio che sempre più caratterizza il dibattito pubblico in Italia. Una situazione di fronte alla quale le forze politiche sane del Paese hanno il dovere di opporsi in maniera netta, ribadendo nel linguaggio e nei comportamenti i valori di rispetto e democrazia che sono alla base della nostra Costituzione. A Mario Tullo un grande abbraccio da parte di tutta la comunità del Pd ligure e genovese».

Il comunicato della Cgil

Ha espresso solidarietà all'ex parlamentare anche la Cgil di Genova e della Liguria: «L'azione è vigliacca - hanno scritto in un comunicato - e trova il suo terreno di coltura nel clima di odio e qualunquismo che pervade la nostra società. Nel condannare fermamente lo spregevole gesto, la Camera del Lavoro di Genova e la Cgil Liguria inviano a Mario Tullo piena e sentita solidarietà; Tullo è stato tra le figure di questa città che maggiormente si sono adoperate a favore della classe lavoratrice e, nel rispetto del proprio ruolo, è sempre stato un interlocutore serio e leale. La Cgil ribadisce quindi la propria solidarietà a Mario e alla sua famiglia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Speciale Rai su De André, piovono le critiche e il figlio Cristiano "punge" gli autori

  • Accasciato sul volante, passante dà l'allarme ma è troppo tardi

  • Allerta meteo, fulmine spegne la Lanterna. Neve e frane nell'entroterra

  • Incidente in fabbrica a Prà’, muore 26enne

  • I migliori eventi del weekend a Genova e dintorni: Salone del Cioccolato, Dog Show, StraGenova e tanto altro

  • «Aiuto, mi sono perso», lo trovano a casa a dormire: 26enne rischia la denuncia

Torna su
GenovaToday è in caricamento