Anziana smaschera truffatori, dalla tasca spunta un gioiello

Due eleganti giovanotti si sono presentati alla porta di un'anziana coppia in via San Felice a Molassana, qualificandosi come impiegati dell'acquedotto

Solo pochi giorni fa la polizia ha arrestato una donna ritenuta una componente di una banda specializzata in truffe agli anziani. Secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, i soggetti in questione sono specializzati nel carpire la fiducia di ignari nonnini prima di derubarli dei loro averi.

Ieri due eleganti giovanotti si sono presentati alla porta di un'anziana coppia in via San Felice a Molassana. I due, qualificandosi come impiegati dell'acquedotto, si stavano intrattenendo in salotto con il marito quando la consorte si è accorta che qualcosa non andava.

Dalla tasca di uno dei malviventi spuntava un prezioso ciondolo, da poco sottratto da casa dei due anziani. La donna, di ottantacinque anni, ha dato l'allarme e i due si sono dileguati in un batter d'occhio.

La polizia ha avviato indagini nel tentativo di risalire agli autori del gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

Torna su
GenovaToday è in caricamento