Si fanno inviare 48mila euro per comprare bitcoin inesistenti, denunciati

La coppia di truffatori è stata incastrata dai carabinieri di Rapallo. i "cyber criminali" si sono fatti mandare i soldi via bonifico bancario

Vendevano monete elettroniche senza valore di mercato. I carabinieri di Rapallo hanno denunciato per truffa in concorso un 42enne catanese, residente a Genova e un 43enne originario di Savona con casa ad Albisola.

I due si sono intascati 48mila euro via bonifico bancario per l’acquisto di bitcoin risultati inesistenti. Un danno che non ha avuto copertura assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento