«Sappiamo dove sei e dove abiti», minacce all'ex portavoce M5s Lorenzo Tosa

Il giornalista, per tre anni addetto stampa della sezione ligure del movimento, ha deciso di abbandonare l'incarico. La reazione social è stata violenta con messaggi e insulti arrivati dalla rete

Minacce all'ex addetto stampa del Movimento 5 Stelle. Lorenzo Tosa ha ricevuto un messaggio su Facebook con insulti rivolti a lui e alla sua famiglia. «Che problema hai? Ti puzza la vita? - si legge sul suo profilo social - sappiamo dove sei, dove abiti e come vesti».

Il giornalista responsabile della comunicazione del Movimento negli ultimi tre anni, ha deciso di abbandonare l'incarico spiegando in rete le ragioni della sua scelta. La reazione sui social è arrivata con una serie di minacce, alcune molto gravi. 

A Lorenzo Tosa arriva la solidarietà dell'Associazione Ligure dei giornalisti che in una nota fa sapere: «Queste minacce non sono solo un attacco all’articolo 21 della Costituzione che garantisce a tutti i cittadini, e dunque anche a quelli che fanno o hanno fatto parte del M5S, libertà di critica, di parola e il diritto di essere informati. Le minacce che riguardano Lorenzo Tosa mettono a rischio la sua libertà personale, la sua famiglia e il suo futuro».

I colleghi giornalisti si schierano al fianco dell'ex addetto stampa:  «Lo appoggeremo in ogni iniziativa, legale e giudiziaria, vorrà intraprendere contro i seminatori di odio e contro chi lo sta minacciando per respingere con forza ogni intimidazione e ogni tentativo di impedire i diritti stabiliti dalla Costituzione. Il sindacato ligure dei giornalisti si opporrà in ogni sede al metodo delle ingiurie e delle minacce, al bavaglio».

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento