Occupano torre San Bernardino, Garassino: «Sgombero a giorni»

Sembra che da diverso tempo alcune persone senza fissa dimora si siano stabile nella torre San Bernardino. L'assessore ha confermato questa situazione, spiegando che presto si provvederà allo sgombero

Il Consiglio comunale di martedì 27 novembre 2018 è iniziato, come di consueto, con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Sembra che da diverso tempo alcune persone senza fissa dimora si siano stabile nella torre San Bernardino. Valeriano Vacalebre (Fratelli d'Italia) ha domandato alla giunta se questa segnalazione proveniente dai residenti della zona corrisponda al vero e cosa intende fare l'Amministrazione per tutelare e valorizzare questa struttura, risalente ai primi dell'Ottocento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La replica dell'assessore Stefano Garassino: «È stato fatto un sopralluogo e sono stati trovati degli indumenti che testimoniavano la presenza di persone nella torre San Bernardino. Entro la fine di questa settimana l'area tecnica provvederà allo sgombero e alla messa in sicurezza dell'edificio. L'Amministrazione, insieme con il Municipio, studierà degli interventi per la valorizzazione di questo bell'edificio cittadino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Coronavirus, l’infettivologo Bassetti: «Primo tempo sta per finire, prepariamoci al secondo»

  • Tragedia sul lungomare di Arenzano, malore fatale mentre fa jogging

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

Torna su
GenovaToday è in caricamento