Processo Torre piloti, Angrisano: «Errore umano». Melone: «La Jolly Nero non doveva trovarsi lì»

Al processo hanno deposto gli ammiragli Felicio Angrisano e Vincenzo Melone

Parole dure al processo per il crollo della Torre piloti nel porto di Genova, abbattuta dalla nave Jolly Nero il 7 maggio 2013 provocando la morte di nove persone. In aula hanno deposto due uomini di spicco della Marina in qualità di testimoni dell'accaduto: l'ammiraglio Felicio Angrisano, all'epoca dei fatti comandante della Capitaneria di porto di Genova, e l'ammiraglio Vincenzo Melone, comandante generale del corpo delle Capitanerie.

Di errore umano ha parlato Angrisano: «Riguardando la scena e conoscendo la portualità ritengo logico che l'urto della nave contro la Torre piloti sia dipeso dal comportamento umano. Di chi non lo so». «Mi si è presentato uno scenario terrificante - ha proseguito - C'era un ammasso enorme di macerie e si scavava anche con le mani per cercare di salvare qualcuno. Abbiamo anche bloccato tutte le attività marittime del porto mentre i sommozzatori cercavano eventuali superstiti».

Angrisano ha ricordato che la sera della tragedia stava leggendo il discorso del giorno dopo per il passaggio di consegne all'ammiraglio Vincenzo Melone come comandante della Capitaneria. E proprio Melone, che ha definito una catastrofe il crollo della torre e i momenti convulsi che ne sono seguiti, ha aggiunto: «La Jolly Nero non avrebbe dovuto trovarsi lì». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i fatti di quella notte risultano indagate sei persone con l'ipotesi di omicidio colposo: l'ingegnere Angelo Spaggiari, all'epoca dirigente del Consorzio Autonomo del porto, Fabio Capocaccia, ex commissario straordinario del Consorzio Autonomo del porto di Genova, Bruno Ballerini, ingegnere dell'impresa che ha realizzato la struttura, Giorgio Mozzo, collaudatore della Torre nel 1995, Ugo Tomasicchio, all'epoca presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici, Paolo Grimaldi, ingegnere capo dell'Autorità portuale fino alla primavera 1995.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus: 1478 positivi in Liguria, 205 in più rispetto a sabato

Torna su
GenovaToday è in caricamento